Sport

Livorno-Pontedera, le probabili formazioni: Della Latta si riprende il centrocampo

Dopo due turni di squalifica il vice-capitano è pronto a ripartire dall'inizio. La posizione di Kabashi può spostare gli equilibri. Con gli amaranto un derby che manca da 20 anni

Nel terzo derby consecutivo il Pontedera cerca la terza vittoria di fila, per spiccare il volo lontano dalla zona playout. Ma rispetto alle altre, la sfida contro il Livorno avrà un fascino particolare per i tifosi granata, che domenica 27 novembre alle 18.30 tornano ad assistere a una partita contro gli amaranto.

Un derby che mancava dall'ottobre del 1996, e che arriva in un momento positivo per entrambe le squadre. I granata si sono lasciati alle spalle il lungo periodo di crisi, vincendo gli ultimi due derby con Prato e Arezzo. Il Livorno invece ha vinto le ultime tre partite, portandosi al quarto posto, ad appena un punto dall'Arezzo che però ha una partita in più. Vincendo la squadra di Foscarini si porterebbe alle spalle di Alessandria e Cremonese. Ma anche il Pontedera non ha intenzione di fermarsi.

QUI PONTEDERA. A dare più soluzioni a mister Indiani c'è il rientro di Della Latta dopo le due giornate di squalifica. Il vice-capitano dovrebbe riprendere il suo posto a centrocampo, oppure essere usato come trequartista. In questo caso l'allenatore potrebbe rispolverare il 4-3-1-2, dove anche Kabashi potrebbe giocare dietro le punte. Più probabile però che non cambi il modulo vincente delle ultime partite. Spazio quindi al 3-5-2 con Lori in porta e Risaliti, Polvani e Videtta in difesa, mentre a centrocampo sulle fasce ci sono Andrea Gemignani e Corsinelli, con Calcagni, Della Latta e Daniel Gemignani in mezzo. In attacco confermata la coppia Disanto-Santini. Non ci saranno gli infortunati Vettori, Citti, Massa e Curti.

QUI LIVORNO. I problemi per Foscarini sono soprattutto in attacco. L'allenatore ex Cittadella ritrova Maritato, ma dovrà fare a meno di Dell'Agnello (sconta l'ultima giornata di squalifica), e Vantaggiato, che in allenamento ha riportato una lesione al tendine dell'adduttore e dovrà stare fermo per un mese. Un infortunio che si somma a quelli di Giandonato (stagione finita per la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro) e Grillo (stiramento). Molto probabile la conferma del 3-5-2 con Mazzoni in porta e difesa affidata agli ex Pontedera Gonnelli e Gasbarro, insieme a Borghese. A centrocampo Jelenic, Marchi, Luci, Lambrughi e Ferchichi, con Murilo e Cellini in attacco. L'alternativa è il 3-4-1-2 con Venitucci trequartista e centrocampo senza Ferchichi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno-Pontedera, le probabili formazioni: Della Latta si riprende il centrocampo

PisaToday è in caricamento