Sport

Pisa-Hellas Verona, le probabili formazioni: Eusepi out, dubbio Di Tacchio

Gattuso deve rinunciare ancora all'attaccante e valutare le condizioni del centrocampista. Nel turno infrasettimanale contro la prima in classifica dovrebbero giocare gli stessi 11 di Latina

Una delle partite più attese, e anche una delle più difficili per il Pisa, che torna a sfidare l'Hellas Verona dopo 22 anni. Nel turno infrasettimanale di martedì 25 ottobre la squadra di Gattuso affronta la capolista super favorita per un ritorno immediato in serie A. Si gioca alle 20.30 in un'Arena Garibaldi ancora a mezzo servizio. Sono 5.950 i posti disponibili, con i 250 biglietti riservati al settore ospiti sono già esauriti. Ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni, e toccherà ai tifosi nerazzurri trascinare Mannini e compagni verso un'altra impresa.

Il pareggio conquistato a Latina è servito a mettere una pietra sulle due sconfitte interne contro Spal e Vicenza. Ma per il Pisa arriva subito un ostacolo durissimo, a cui farà seguito la trasferta di Salerno sabato prossimo. La squadra di Gattuso dovrà stringere i denti in questa settimana impegnativa, ma con l'intensità vista nel secondo tempo di Latina e il 'veleno negli occhi' chiesto dall'allenatore potrà giocarsela anche contro il Verona.

La squadra allenata da Fabio Pecchia è una fuoriserie dai numeri impressionanti, che ha rispettato in pieno i pronostici in questo primo scorcio di serie B. Nelle prime dieci giornate ha segnato 25 gol (migliore attacco, mentre il Pisa ha il peggiore insieme ad Avellino, Vicenza e Trapani), Pazzini guida la classifica marcatori con 11 reti, va a segno da sei partite di fila e ha segnato quattro doppiette nelle ultime sei giornate. Per il Pisa, la classica partita dove non ci sarà niente da perdere.

QUI PISA. Gattuso ha gli uomini contati e non dovrebbe cambiare rispetto alla formazione schierata con il Latina. Resta fuori causa Eusepi, fermo da una settimana a causa di influenza e bronchite, mentre Di Tacchio prima della partita di sabato ha riportato una contrattura al quadricipite. Sarà difficile vederlo in campo, ma le sue condizioni saranno monitorate fino all'ultimo momento. Più probabile rivedere il 3-5-2 con Ujkani in porta e Del Fabro, Lisuzzo e Crescenzi in difesa. Sulle fasce Golubovic (ma potrebbe partire Avogadri dal 1') e Lisuzzo, con Lazzari in regia affiancato da Verna e Sanseverino. Davanti ancora Mannini e Varela, mentre con Cani dall'inizio Gattuso tornerebbe al 4-3-3. Il neo tesserato Mudingayi partirà con molta probabilità dalla panchina.

QUI VERONA. Sarà un turnover limitato quello degli scaligeri. Pecchia non si fida del Pisa e non cambierà molto rispetto alle ultime partite. Non ci sarà l'ex Eros Pisano, che ha giocato a Pisa in serie B nella stagione 2007-08, fermato da un infortunio, così come Juanito Gomez e Boldor L'ex vice di Rafa Benitez si affiderà ancora al 4-3-3, con Nicolas (alla 100esima partita in Italia) in porta, e difesa affidata a Romulo, Bianchetti, Caracciolo e Souprayen (al suo posto però potrebbe partire dall'inizio Fares). A centrocampo Valoti, Bessa e Zuculini, mentre in attacco i favoriti per affiancare Pazzini sono Siligardi e Ganz, anche se potrebbe ripartire titolare Luppi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Hellas Verona, le probabili formazioni: Eusepi out, dubbio Di Tacchio

PisaToday è in caricamento