Sport

'Viret semperque virebit': il Pisa di scena a Calci per beneficenza

Nerazzurri protagonisti dell'allenamento congiunto con la squadra locale. Incasso devoluto totalmente alle zone colpite dall'incendio dei Monti Pisani

In campo per la beneficenza, in segno di solidarietà e sostegno alle zone devastate dall'incendio che dal 24 al 28 settembre scorsi ha colpito i Monti Pisani. Il Pisa Sporting Club ha effettuato un allenamento congiunto con l'Asd Calci 2016, formazione militante nel campionato di Prima Categoria: l'incasso del pomeriggio (biglietto d'ingresso a 5 euro, prezzo unico), verrà integralmente devoluto ai comuni del territorio interessato dal rogo. Un'iniziativa lodevole, voluta in primis dalla società di via Battisti, per dimostrare la grande vicinanza nei confronti di una parte della propria provincia storicamente sempre al fianco delle sorti del calcio nerazzurro. Le due squadre si sono confrontate sul terreno dello stadio 'Comunale' di via Tevere a Calci, ed hanno dato vita a novanta minuti piacevoli in cui a farla da padroni sono stati il tifo ed il calore degli appassionati accorsi a gremire gli spalti dell'impianto.

massimiliano ghimenti giuseppe corrado calci 11 ottobre 2018

La cronaca

Mister D'Angelo lascia fuori Alessandro De Vitis, che non va neanche in panchina. La distorsione alla caviglia del centrocampista è più seria del previsto, e la sua presenza nella trasferta di Pistoia di domenica 14 ottobre resta in forte dubbio. I nerazzurri si dispongono con il consueto 3-5-2 nel quale spicca la coppia offensiva composta da Moscardelli e Masucci: un'indicazione molto importante per la sfida contro gli arancioni. In difesa rientra Buschiazzo, provato nella linea a tre insieme a Meroni e Masi, davanti a D'Egidio tra i pali. In mezzo al campo la regia è affidata a Marin, supportato da Izzillo e Cuppone. Sugli esterni agiscono Maffei a sinistra e Birindelli a destra.

Il Calci risponde con Cateni, Baldassini, Pasco, Meucci, Barsotti, Destri, Burchi, Ghelli, Timpani, Nastasi, Magagnini. I padroni di casa affrontano il Pisa con orgoglio e grande organizzazione, tanto da arrivare meritatamente alla mezz'ora sullo 0-0. Il Pisa si fa vedere con il dinamismo di Cuppone e Marin, molto abile a cucire la manovra in mezzo al campo. Moscardelli ci prova a giro di destro, ma Cateni è bravissimo a deviare sulla sua sinistra la palla destinata all'incrocio dei pali.

pisa calci allenamento congiunto 11 ottobre 2018-2

Nel finale di primo tempo i nerazzurri ci provano sui calci piazzati, con Masi e Buschiazzo che trovano la via della porta ma non la rete: il primo calcia da fuori e lambisce il secondo palo, il secondo stacca di testa ma incorna centralmente. Al 37' Moscardelli imbuca per Masucci, che di destro dall'interno dell'area non riesce a correggere al volo. Due minuti dopo Buschiazzo recupera un ottimo pallone sulla metà campo e si lancia in profondità. Moscardelli vede lo scatto del centrale e lo serve con un preciso rasoterra: l'uruguaiano calcia di destro, ma ancora una volta la conclusione è centrale e Cateni blocca senza problemi. Nei cinque minuti finali il Pisa costruisce altre due occasioni con Masucci protagonista. Nella prima l'attaccante, per l'occasione con il numero 10, entra in area tutto solo ma spara a lato con il destro. Un minuto dopo ancora Masucci colpisce a rete sugli sviluppi di un corner, ma la conclusione viene ribattuta dall'ottimo Cateni, che blinda lo 0-0 con cui terminano i primi 45'.

Il Pisa li cambia tutti nel secondo tempo tranne D'Egidio e Maffei. Dentro Brignani, Liberati (formazione Berretti) e Zammarini nell'inedita posizione di centrale. In mezzo al campo Gucher, Ruggiero e Viti. Sugli esterni Lisi e Maffei a supporto di Marconi e Cernigoi. Al 47' Lisi sfiora l'incrocio dei pali, ma nell'azione successiva è il Calci a passare: i padroni di casa si distendono sulla destra, la palla arriva rasoterra sul primo palo dove Togneri corregge verso l'angolo più lontano. Trascorrono altri due minuti e ancora Lisi calcia in porta: la deviazione della difesa calcesana è decisiva, ed arriva il pareggio.

Intorno all'ora di gioco si iscrive al tabellino dell'allenamento congiunto il portiere D'Egidio, che sbarra la porta a Haytoumi. Il marocchino sradica la palla dai piedi di un incerto Brignani e si invola verso la porta nerazzurra, ma l'estremo difensore del Pisa è bravo nell'uscita bassa. E dopo nel giro di centoventi secondi gli uomini di D'Angelo trovano il secondo ed il terzo gol. Prima Cernigoi corregge in rete una mischia derivante da calcio d'angolo, e subito dopo Marconi approfitta di uno svarione difensivo e spedisce in rete con il destro. A sette minuti dalla fine il Pisa firma il poker ancora con Marconi, che di testa si fa trovare puntuale sulla discesa di Lisi a sinistra. L'esterno arriva sul fondo e pennella per il centravanti, che tutto solo sul secondo palo deve soltanto spingere in rete. Trascorre un altro giro di lancette, e nuovamente Marconi si rende protagonista servendo a Viti il pallone del 5-1. La partita si chiude sul 6-1 grazie ad una percussione palla al piede di Maffei, che salta in successione tre avversari dentro l'area di rigore e serve l'accorrente Cernigoi, che deve soltanto spingere in rete il 'cioccolatino' del compagno di squadra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Viret semperque virebit': il Pisa di scena a Calci per beneficenza

PisaToday è in caricamento