Sport

Caos calcio: ennesimo colpo di scena, la Virtus Entella chiede il rinvio del match del 4 novembre

Il club ligure chiede alla Lega Pro e alla Figc di attendere l'esito del dibattimento del Tar in merito alla richiesta di reintegro in Serie B

L'ennesima puntata della storia infinita iniziata quattro mesi fa è appena andata in scena. A recitare nel ruolo di protagonista la Virtus Entella, ed il Pisa a fare ancora una volta da comprimario e vittima incolpevole di una situazione disastrosamente caotica che soltanto all'apparenza sembrava risolta con il consiglio federale di questa mattina.

Attraverso un comunicato inviato ai massimi dirigenti del calcio italiano, la società di Chiavari ha richiesto il rinvio della partita di campionato programmata per domenica 4 novembre in Liguria. La società biancoceleste chiede a Figc e Lega B di posticipare la disputa del match con i nerazzurri poiché il 6 novembre il Tar del Lazio esaminerà il ricorso presentato dal presidente dei 'diavoli neri' Gozzi avente come oggetto il reintegro in Serie B.

Giova ricordare che la posizione della Virtus Entella è totalmente differente rispetto a quella degli altri club richiedenti la riammissione o il ripescaggio in cadetteria. In seguito alla penalizzazione di 15 punti inflitta a posteriori al Cesena nella stagione 2017-2018, la Virtus Entella avanzerebbe di diritto di una posizione in classifica e si salverebbe sul campo, senza finire ai playout. E' questo l'oggetto del contenzioso in atto fra la società di Chiavari e la dirigenza della Serie B, che invece ritiene la penalizzazione del Cesena impossibile da applicare retroattivamente. Settimane fa però il Collegio di Garanzia del Coni si è espresso a favore del club, che quindi attende con fiducia il dibattimento del 6 novembre. Tale data potrebbe realmente significare la fine del caos: nel caso in cui venga confermata la legittimità della richiesta dell'Entella, la Serie B sarà costretta a reintegrarla immediatamente nell'organico; in caso contrario i biancocelesti prenderanno parte al campionato di Serie C. E' proprio in virtù del breve arco temporale che separa l'eventuale gara del 4 novembre alla sentenza del 6 che il presidente Gozzi ha richiesto formalmente il rinvio alla Lega Pro. L'attesa per rivedere il Pisa in campo in campionato potrebbe quindi nuovamente allungarsi.

Il Pisa ha recepito e accolto immediatamente la richiesta del club ligure, rispondendo a sua volta con un comunicato rivolto alla Lega Pro e alla Figc. Il club di via Battisti chiede il rinvio dell'intero programma di gare previsto per la decima giornata del Girone A, in modo da salvaguardare la regolarità del campionato ed il principio della parità competitiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos calcio: ennesimo colpo di scena, la Virtus Entella chiede il rinvio del match del 4 novembre

PisaToday è in caricamento