Sport

Pontedera-Piacenza 1-1 | Granata salvi con una giornata di anticipo

Il punto conquistato contro gli emiliani vale la salvezza in Lega Pro senza passare dai playout. Piacenza in vantaggio con Dossena, nella ripresa il Pontedera pareggia grazie al gol di Kabashi

Mancava un punto per avere la certezza matematica della salvezza, e il Pontedera l'ha trovato nell'ultima partita della stagione davanti al proprio pubblico. Al 'Mannucci' i granata pareggiano 1-1 contro il Piacenza e festeggiano la salvezza con una giornata di anticipo. Un risultato di importanza fondamentale, visto che nell'ultimo turno la squadra di Indiani deve affrontare la trasferta in casa dell'Alessandria, in piena corsa per la promozione in Serie B. In questo modo invece il Pontedera può godersi l'ultimo impegno a cuor leggero e celebrare il mantenimento della categoria per la quarta stagione consecutiva (quinta se consideriamo la promozione dalla Seconda alla Prima divisione della stagione 2012-13). Anche agli emiliani serviva un risultato positivo per mantenere il sesto posto in vista dei playoff, ma al 'Mannucci' è stata partita vera. Meglio il Piacenza nel primo tempo (anche se il Pontedera ha colpito un palo), poi nella ripresa Kabashi ha pareggiato il gol del vantaggio di Dossena.

LA PARTITA. Indiani riporta Caponi a centrocampo, con Calcagni e Kabashi come interni e Corsinelli e Videtta esterni nel 3-5-2, avanzando Della Latta in attacco alle spalle di Santini. Nel Piacenza Franzini è costretto a rivoluzionare la linea mediana a causa delle assenze e punta su Cazzamalli regista con Matteassi e La Vigna interni nel 3-5-2, con Nobile e Romero in attacco.

La partita sembra equilibrata fin dai primi minuti. Il Piacenza prova a dettare i tempi del gioco, ma è il Pontedera a trovare la prima occasione al 10' con il tiro di Kabashi che si spegne sul fondo. Gli emiliani rispondono dopo cinque minuti con il colpo di testa di Cazzamalli. Anche il centrocampista biancorosso spedisce il pallone di poco a lato. I granata lasciano il pallone sui piedi degli avversari, ma fanno un ottimo filtro in mezzo al campo e riescono a rendersi pericolosi ribaltando velocemente l'azione. Al 23' vanno vicinissimi al gol con il palo colpito da Calcagni, che gira verso la porta al termine di una bella azione di Della Latta. Dopo il pericolo il Piacenza inizia a spingere con più frequenza e al 32' sfiora il vantaggio con Dossena, che chiude uno scambio con Nobile sulla sinistra ed entra in area trovando la respinta di Lori. Al 36' però arriva l'1-0 piacentino, ancora grazie a uno spunto di Nobile, che salta secco Polvani e crossa sul primo palo per Dessena. Stavolta l'esterno non fallisce l'appuntamento con il suo primo gol in maglia biancorossa. La rete accende il finale del primo tempo. I granata non stanno a guardare e hanno una bella reazione che si traduce nel tiro di Santini respinto da Lanzano e nella punizione dal limite di Caponi al 40', con palla che passa vicinissimo al palo. Prima dell'intervallo il Piacenza sfiora il raddoppio con un'altra bella iniziativa di Nobile, ma Lori respinge il tiro dell'attaccante.

Nel secondo tempo Indiani punta su un assetto più offensivo togliendo Corsinelli per Andrea Gemignani, e il Pontedera rientra in campo con l'atteggiamento giusto. Al 49' Santini calcia col destro a giro e la sua consecutiva viene deviata a pochi centimetri dal palo. Ma il gol salvezza non tarda ad arrivare e porta la firma di Kabashi. Al 54' l'albanese riceve da Santini sulla fascia destra, si accentra e fa partire un destro che non lascia scampo a Lanzano. Dopo l'1-1 i granata protestano per un contatto tra Santini e Lanzano nell'area piacentina, ma l'arbitro non assegna il rigore. L'episodio avrebbe potuto rianimare la partita. Invece dopo il pareggio il ritmo delle due squadre cala vistosamente, anche se il Pontedera  si fa preferire nell'ultima mezz'ora. Indiani toglie Polvani e Kabashi (entrambi ammoniti) per Borri e Calò, e proprio i granata trovano un'altra bella occasione al 69', con il tiro da fuori area di Santini respinto in angolo da Lanzano. L'attaccante non riesce a segnare l'ultimo gol della stagione al nello stadio di casa, ma con l'1-1 dopo il triplice fischio scoppia la festa al 'Mannucci'. La salvezza è realtà, e visto il brutto inizio di campionato del Pontedera non era per niente scontata. Grazie a un girone di ritorno ai limiti della perfezione Vettori e compagni sono riusciti a centrare l'obiettivo.   

PONTEDERA – PIACENZA        1-1

PONTEDERA (3-5-2): Lori; Polvani (63' Borri), Vettori, Risaliti; Corsinelli (46' A.Gemignani), Calcagni, Caponi, Kabashi (72' Calò), Videtta; Della Latta, Santini. A disp.: Citti, Anedda, Disanto, Udoh, Chella, Di Giovanni, Cavalli. All.: Paolo Indiani

PIACENZA (3-5-2): Lanzano; Sciacca, Silva, Abbate; Franchi (69' Colombini), Matteassi, Cazzamalli, La Vigna (75' Segre), Dossena; Romero, Nobile. A disp.: Miori, Di Cecco, Pozzebon, Saber, Masullo, Bertoli, Castellana, Debeljuh, Tulissi. All.: Arnaldo Franzini

ARBITRO: Luca Zufferli di Udine, assistenti: Andrea Zanetti di Portogruaro e Davide Moro di Schio

RETI: 36' Dossena, 54' Kabashi

NOTE: ammoniti: Kabashi, Polvani, La Vigna, Colombini. Angoli: 4-5. Recupero: 0' + 2'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera-Piacenza 1-1 | Granata salvi con una giornata di anticipo

PisaToday è in caricamento