Sport

Calcio, Birindelli ancora protagonista del fair play: quel rigore non c'è

Il tecnico della formazione Esordienti del Pisa ha chiesto al suo attaccante di aiutare l'arbitro, all'esordio in una gara ufficiale. Così, dopo l'assegnazione di un tiro dagli undici metri, il giocatore nerazzurro dice che il fallo non c'era

Ormai Alessandro Birindelli, ex giocatore della Juventus, ora tecnico degli Esordienti del Pisa e responsabile del settore giovanile nerazzurro, l'ha presa di vizio, decidendo di anteporre ai risultati delle partite la correttezza. Dopo la decisione di far uscire la sua squadra dal campo a causa di una lite scoppiata tra i genitori in tribuna, Birindelli si è di nuovo reso protagonista di un episodio di fair play raccontato dal quotidiano La Nazione. Sull'onda degli insegnamenti del tecnico nerazzurro, i suoi giocatori hanno capito cosa era giusto fare domenica scorsa, quando ad arbitrare la partita c'era un giovane direttore di gara all'esordio in un match ufficiale, affiancato per questo da un tutor.

L'attaccante del Pisa si scontra in area con il portiere della squadra avversaria, l'arbitro assegna il rigore e si scatenano le proteste che mandano il direttore di gara in confusione. A questo punto Birindelli dice ai suoi di aiutare l'arbitro e così l'attaccante nerazzurro sinceramente dice che quel penalty non c'era. Alla fine gli Esordienti pisani vincono lo stesso, ma il gesto di quel centravanti per Alessandro Birindelli vale più di mille vittorie.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Birindelli ancora protagonista del fair play: quel rigore non c'è

PisaToday è in caricamento