Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Rimini - Pisa 1-1 | Decidono la gara Eusepi e Albertini

Si decide tutto nel secondo tempo, con un ritrovato Eusepi che dal dischetto sigla la prima rete stagionale, ma Albertini pareggia poi i conti

Eusepi, autore del momentaneo 1-0 dei nerazzurri (foto d'archivio)

Dopo un febbraio particolarmente fortunato, il mese di marzo non inizia nel miglior modo per il Pisa, che chiude sull’1-1 la gara di Rimini contro la formazione romagnola. Il match prende il via alle ore 15:00, e, dopo un primo tempo dove i nerazzurri faticano un po’, nella ripresa i neo entrati Peralta ed Eusepi confezionano l’azione che, dagli undici metri, porta il Pisa in vantaggio; non basta però il primo centro stagionale dell’attaccante: Albertini pareggia i conti e il Rimini può gioire di un pari che, forse, va un po’ stretto alla truppa toscana, che comunque conferma il secondo posto in classifica.

LA PARTITA. Classico  4-3-3 proposto da mister Acori per il suo Rimini, che rispetto alle precedenti gare ha però alcune variazioni di interpreti: l’inedito tridente d’attacco, il reparto più ritoccato, è composto da Bariti, Polidori e Mancino. Novità anche in porta, dove trova spazio Ferrari, mentre Pedrelli, Signorini, Martinelli e Varutti sono confermati in difesa; centrocampo affidato a Puccio, Esposito e Carcuro.
La febbre colpisce la truppa nerazzurra, e mister Gattuso è così costretto a rinunciare a Rozzio e Lisuzzo febbricitanti, e Provenzano non al meglio; già nota l’assenza di Tabanelli, ko durante la rifinitura di ieri. Non cambia però il modulo, con il 3-5-2 che vede Bindi Tra i pali, Polverini, Crescenzi e Fautario in difesa, e il tandem d’attacco a sorpresa, con Cani e Montella; nessuna sorpresa a centrocampo, con Di Tacchio in cabina di regia, Avogadri e Mannini sulle fasce e Verna e Ricci interni

PRIMO TEMPO. Primo tempo a marchio biancorosso, con il Rimini più propositivo rispetto al Pisa. Subito in avvio è Bindi a compiere un vero miracolo, uscendo a valanga dalla porta e allontanando l’incornata provata da Bariti: risultato inalterato. Il campo sintetico, per altro bagnato circa un’ora e mezzo prima del via, non agevola il Pisa, tanto che la risposta nerazzurra arriva solo al 14’ con Cani, che non dà particolari pensieri a Ferrari, che vola in presa sicura.
Devastante poi Bariti, che un minuto dopo si invola nell’area nerazzurra, crossa sul secondo palo, ma nessuno dei suoi compagni è pronto ad arrivarci. Al 18’ occasione per gli ospiti: spiovente di Ricci da calcio piazzato, ma il colpo di testa finale di Crescenzi termina sul fondo. Nuovamente Bariti e Crescenzi, da un lato e l’altro, protagonisti, al 31’ st: nuova cavalcata dell’esterno biancorosso verso l’area pisana, e stavolta Mancino tenta il tiro raccogliendo il suo cross, ma la palla termina addosso al centrale nerazzurro che allontana. Al 42’ nuovo brivido per i toscani: Pedrelli allarga per Mancino, ma il suo diagonale finisce sul fondo. Ultima azione della prima frazione di gara.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa Gattuso passa al 4-4-2 inserendo Peralta, che va a occupare l’out di destra, a posto di Di Tacchio, e, successivamente anche Eusepi: i due cambi si rivelano decisivi per la squadra nerazzurra, ma allo stesso tempo è decisivo anche il secondo cambio operato da mister Acori, che rileva Torelli (al 39’ del primo tempo inserito a posto di un acciaccato Puccio) per schierare nella mischia Albertini. Nel Pisa termina poi al 29’ la gara di Montella, che fa spazio a Varela, mentre il terzo cambio del Rimini è Leonetti per Mancini.

Al 5' è subito il Pisa a prendere il pallino del gioco: Peralta da calcio piazzato crossa in mezzo all’area, Polverini aggiusta di tacco ma Verna, in posizione di off side, vede annullarsi la rete siglata con il piattone destro. Matador Peralta, che al 17’ fa cambiare la gara: serie di finte in area, la retroguardia biancorossa lo atterra e l’arbitro fischia un penalty sacrosanto. Dal dischetto, un minuto dopo, va Eusepi, che beffa Ferrari nell’angolino basso del palo sinistro: prima rete dell’ex Salernitana, finalmente sbloccato.
Il Rimini a quel punto fatica a prendere le misure, l’unica pericolosa azione da segnalare, sulla sponda locale, è un tiro cross di Varutti al 12’ che Crescenzi allontana dall'area senza alcuna fatica. Il rigore però scuote la truppa di mister Acori, che cresce nell’ultimo quarto d’ora: al 26’ Fautario, di petto, devia in corner un traversone arrivato dall'out sinistro, mentre un minuto dopo è nuovamente Bariti a impensierire la retroguardia pisana che riesce a murarlo, dopo un’uscita poco felice di Bindi. Che è però incolpevole sul gol del pareggio, al 36’: il solito Bariti dalla sinistra mette in area, quasi sul fondo, ma prima Polverini e poi Fautario mancano il pallone, che arriva dritto sul piede di Albertini, bravo a non fallire l’occasione. L’ultima azione della partita passa nuovamente dai piedi del 7 biancorosso, un debole tiro a giro che fa la barba al palo. 

Termina quindi sull’1-1 la gara del 'Neri', con un Pisa che dimostra di dover ancora da migliorare, come dichiarato a più riprese anche da Gattuso.

RIMINI – PISA 1-1

RIMINI (4-3-3): Ferrari; Pedrelli, Signorini, Martinelli, Varutti; Puccio (39' pt Torelli, 29' st Albertini), Esposito, Carcuro; Bariti, Polidori, Mancino (34' st Leonetti). A disp: Anacoura, Todisco, Lasicki, Marin, Kumih, Di Molfetta, Fall, Sapucci, Bifulco. All: Leonardo Acori

PISA (3-5-2): Bindi; Crescenzi, Polverini, Fautario; Avogadri, Verna, Di Tacchio (1' st Peralta), Ricci, Mannini; Çani (15' st Eusepi), Montella (29' st Varela). A disp: Brunelli, Golubovic, Forgacs, Sanseverino, Makris, Giacobbe. All: Gattuso

ARBITRO: Francesco Guccini di Albano Laziale, assistenti: Alfonso Annunziata di Torre Annunziata e Giuseppe Scarica di Castellammare di Stabia

RETI: 18' st (rig.) Eusepi (P), 36' st Albertini (R)

NOTE: ammoniti: Carcuro (R), Ricci (P), Eusepi (P), Mannini (P). Angoli: 3-4. Recupero: 3' + 2'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimini - Pisa 1-1 | Decidono la gara Eusepi e Albertini

PisaToday è in caricamento