Coronavirus, si ferma anche il 'Torneo Mau ovunque'

La ventunesima edizione del torneo dedicato alla memoria del tifoso nerazzurro scomparso nel febbraio del 1999 è stata rimandata. I gruppi ultras, organizzatori della manifestazione, assicurano: "Tornerà appena possibile"

Un'altra manifestazione radicata fortemente sul territorio deve alzare bandiera bianca di fronte all'epidemia di Coronavirus. Anche il 'Torneo Mau ovunque' non colorerà con i suoi colori e non riempirà con i suoi caratteristici suoni le serate estive del campo sportivo della Bellani nel quartiere di Porta a Lucca. I gruppi organizzati della Curva Nord, intitolata proprio alla memoria del tifoso morto nel febbraio del 1999, annunciano il rinvio a data da destinarsi della ventunesima edizione del torneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo aspettato il più possibile, ma emergenza sanitaria e possibili restrizioni non hanno lasciato scelta" spiegano gli ultras nerazzurri. "Il 'Mau' è voglia di stare insieme tra persone che vivono una stessa passione - prosegue il comunicato dei gruppi organizzati della Curva Nord - una aggregazione aumentata, nelle ultime edizioni, dalla crescente presenza e centralità dei bambini". "Una versione d'altro tipo non ne rispetterebbe lo spirito e il senso. Il torneo, oltre a ricordare la figura di Maurizio, di cui  ormai ben si conosce la storia, è diventato un fattore di identità per tutta la tifoseria neroazzurra, così come lo stendardo e lo striscione, simboli nei quali tutti si riconoscono". E poi la promessa finale, un arrivederci al più presto: "Aspetteremo, ma il 'Mau Ovunque' avrà la sua ventunesima edizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento