Sport

Forlì - Pisa 5-1| Solo i padroni di casa in campo

Il campionato si chiude malissimo per il Pisa che subisce una pesante sconfitta in casa del Forlì. Già fuori da tutti i giochi i nerazzurri semplicemente non scendono in campo ed i biancorossi sono ben contenti di passeggiare sugli avversari

Una partita che poteva benissimo non essere nemmeno giocata. Di fatto non lo è stata. La 38° ed ultima giornata del campionato di Lega Pro chiude un'annata amara per il Pisa, iniziata con la speranza concreta della serie B ad inizio anno col ripescaggio e finita con la certezza che nemmeno la stagione prossima potrà puntare in alto, a meno di importanti novità sul lato societario. Chiaro che adesso appaia tutto un po' nero, ma la realtà è che una volta di più si è visto poco impegno da parte dei giocatori, con la testa già in vacanza e ben intenzionati a restarci anche con le gambe.

LA PARTITA. Il match è stato a senso unico, con il Forlì propositivo fin da subito, speranzoso di evitare i playout, cosa poi non accaduta visti i risultati sugli altri campi. Eppure la prima clamorosa occasione capita al Pisa, sui piedi di Iori: al 4' Costa taglia in area un calcio d'angolo ed il centrocampista è libero di battere al volo da dentro l'area piccola. Incredibilmente al volo spara alto, era più difficile che centrare la porta. Poi spingono i biancorossi e Melandri, dopo aver sprecato al 14' da ottima posizione, mette dentro al 15' solo in mezzo all'area, su cross basso di Pettarin dopo il grave errore in disimpegno di Rozzio.

Passano 3 minuti ed è raddoppio Forlì. Ancora Rozzio frana sull'ala destra dei biancorossi in una percussione esterna, per l'arbitro è rigore. Morga non sbaglia. Il Pisa sembra svegliarsi e prova a giocare. Appena mette in difficoltà i padroni di casa passa con Caponi, da palla inattiva: splendido calcio di punizione all'incrocio sul primo palo dai 20 metri, traversa gol. Beretta ci prova dal limite con una bella girata, respinge Scotti. Al 33' però il Pisa si fa ancora del male: calcio d'angolo di Arrigoni, Beretta spizza male e spedisce nella propria porta, 3 a 1.

Si va al riposto, ma equivale al triplice fischio. Al rientro in campo di nerazzurro c'è poco, giusto un paio di spunti di Floriano e Misuraca. Melandri prima al 7' e poi al 10' segna due reti bucando una difesa completamente aperta e non protetta, prima su un uno-due con Morga e poi su errore ancora di Rozzio, che sbaglia un controllo facile e si fa rubare il pallone. Davanti ad Adornato il centravanti non sbaglia mai ed è 5 a 1. Poi il Forlì si ferma, sazio, aspettando i risultati dagli altri campi che però non lo premiano. Pisa in vacanza, del futuro c'è tempo per parlarne.

TABELLINO

FORLI': Scotti, Casini (17′ st Capellini), Pastore (13′ st Fantoni), T. Arrigoni, Jidayi, Drudi, Pettarin, Hamlili, Morga, Rosafio, Melandri. A disp: Casadei, L. Arrigoni, Cejas, Bisoli, Castellani. All: Firicano

PISA: Adornato, Benga, Costa, Lisuzzo, Rozzio (11′ st Anichini), Caponi, Misuraca, Mandorlini (1′ st Floriano), Beretta, Iori (30′ st Marcon), Arrighini. A disp: Pelagotti, Napoli, Vannucci, Arma. All: Amoroso

Arbitro: Lanza di Nichelino (Bandettini-Garavaglia)

Marcatori: 15' pt, 7' st e 10' st Melandri (F), 19' pt (rig.) Morga (F), 23' pt Caponi (P), 33' pt (aut.) Beretta (P)

Angoli: 2-3

Ammoniti: T. Arrigoni (F), Caponi (P). Recupero: 0′ pt

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì - Pisa 5-1| Solo i padroni di casa in campo

PisaToday è in caricamento