Virtus Entella - Pisa 3-1 | Nerazzurri fragili: altre tre reti incassate e fuori dalla Coppa Italia

Gli uomini di D'Angelo giocano a sprazzi. Palombi sigla il primo gol nerazzurro illudendo con il pareggio, ma poi saltano fuori i soliti errori individuali e collettivi. E anche il direttore di gara ci mette lo zampino

Seconda sconfitta nel giro di quattro giorni e buio pesto in casa nerazzurra. La luce continua ad essere spenta nonostante un'altra partita, a tratti, giocata abbastanza bene dagli uomini di Luca D'Angelo. Il peso specifico della partita giocata in casa della Virtus Entella era relativo, poiché si trattava della Coppa Italia. Però ogni occasione è buona, in momenti di magra, per cogliere una vittoria che ridia un pizzico di morale allo spogliatoio. E invece anche la chance in terra ligure è svanita. E adesso alle porte c'è la partita, quella sì di vitale importanza, sul campo del Vicenza nel sesto turno di campionato: sabato 31 dicembre al Menti i nerazzurri non dovranno sbagliare.

La partita

Il momento è nerissimo. Inutile nascondersi dietro al modo con il quale è maturato il risultato al 'Comunale' di Chiavari. La realtà dei fatti dice che il Pisa, nella quarta trasferta della sua stagione, ha incassato altre tre reti che portano così il totale a 12. Contro la Virtus Entella si giocava il Terzo Turno di Coppa Italia, quindi non un match dall'importanza vitale per il cammino di Giucher e compagni. Però gli uomini di D'Angelo sono saliti in Liguria alla ricerca di risposte concrete per invertire la china imboccata in campionato e, al termine dei 90', il responso uscito dal sintetico dei biancocelesti non è confortante. Il Pisa gioca un discreto primo tempo, mette alle corde i padroni di casa per larghi tratti della prima frazione, ma come è accaduto spesso in questo primo scorcio di stagione la Virtus Entella mette la freccia alla primissima occasione creata.

Prima Palombi e poi Sibilli, ispirati da un ottimo Vido, non trovano la rete della porta difesa da Albertazzi. E così Pisano salta in modo scomposto per opporsi a un cross avversario finendo per toccare la palla col braccio. Dal dischetto Mancosu è glaciale e consente ai liguri di chiudere in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa il Pisa accentua la pressione, favorito da Vido protagonista di una grande prestazione. Proprio il numero 19 propizia il primo sigillo in nerazzurro di Palombi con un'azione personale conclusa con un tiro insidioso che il portiere ligure non allontana: Palombi è il più lesto di tutti a ribadire in rete e ristabilire l'equilibrio.

I nerazzurri ci credono, l'inerzia sembra pendere dalla loro parte e protestano con violenza per il contatto tra Sibilli e un difensore avversario. Secondo l'abitro non ci sono gli estremi per il penalty nonostante la dinamica sia abbastanza evidente. E così nel giro di dieci minuti i padroni di casa chiudono i conti. Sfruttando un altro errore di valutazione dell'arbitro, che al 70' non ravvisa il fallo su Lisi lasciando così libero Brunori di presentarsi davanti a Perilli: botta imparabile col destro e 2-1 dell'Entella. E poi in contropiede i liguri mettono il punto esclamativo sulla loro qualificazione al Quarto Turno di Coppa Italia.

Il tabellino

Virtus Entella - Pisa 3-1

Virtus Entella (3-4-1-2): Albertazzi; Coppolaro, Pellizzer, Bonini; Cleur, Toscano, Brescianini, Currarino; Crimi; Mancosu, Brunori. All. Tedino

Pisa (4-3-1-2): Perilli; Pisano, Benedetti, Meroni, Belli; Birindelli, De Vitis, Marin; Vido; Sibilli, Palombi. All. D'Angelo

Reti: 36' Mancosu (V) rig., 52' Palombi (P), 69' Brunori (V), 80' Cardoselli (V)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento