Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

San Giuliano Terme si prepara per la sua Festa della Liberazione

Il 2 settembre a San Giuliano Terme si festeggia il 68° anniversario della liberazione del territorio dall'occupazione nazi-fascista. gli ango-americani e i partigiani riportarono la democrazia

Il 2 settembre 1944 le forze anglo-americane, insieme ai partigiani della formazione Nevilio Casarosa che operò sui monti pisani, liberarono il territorio di San Giuliano Terme dall'occupazione nazi-fascista, ridando alla comunità il diritto alla democrazia.

A 68 anni di distanza, l'amministrazione comunale e la sezione ANPI di Calci-San Giuliano ricordano doverosamente questa data e s'impegnano per mantenere ancora alta l'attenzione sui valori della lotta di liberazione partigiana e sulla necessità di applicare ogni giorno la Costituzione italiana per alimentare la fiamma della libertà e della democrazia.

"In questo tempo di crisi economica e finanziaria è opportuno ricordare - hanno sottolineato il sindaco Panattoni e l'assessore Martinelli - che sono i valori fondanti della democrazia a fare da collante dello stare insieme e dell'essere una comunità coesa". Il Sindaco e l'assessore hanno sottolineato l'impegno della locale sezione ANPI e della sua presidente Mirella Vernizzi, nel contribuire al 'Progetto Memoria' e a tutte le iniziative che vengono realizzate a San Giuliano. "La libertà - ricordano -  non è scontata, ma va perseguita giorno dopo giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giuliano Terme si prepara per la sua Festa della Liberazione

PisaToday è in caricamento