rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Un nuovo campus della Scuola Sant'Anna nell'ex convento di Santa Croce in Fossabanda

Siglato l'accordo ventennale con il Comune di Pisa: vi troveranno alloggio 70 iscritti alla scuola di eccellenza. Riqualificazione ultimata entro il 2023

Un nuovo punto di appoggio per una delle eccellenze della città: l'ex convento di Santa Croce in Fossabanda sarà convertito in un campus nel quale alloggeranno 70 iscritti alla Scuola Superiore Sant'Anna. E' questa la destinazione d'uso finale del complesso situato nell'omonima piazza, protagonista dell'accordo di concessione gratuita per 20 anni siglato tra il Comune di Pisa e la Scuola diretta dalla rettrice Sabina Nuti. I lavori partiranno nel 2022 al termine dell'assegnazione delle gare di appalto, i cui bandi verranno pubblicati all'inizio del nuovo anno. I lavori di completa riqualificazione del complesso "comporteranno un investimento di circa 2,2 milioni di euro e ci auguriamo possano terminare in tempo per accogliere gli studenti per l'inizio dell'anno accademico 2023-2024" sottolinea la rettrice.

I lavori di ristrutturazione saranno effettuati 'a quattro mani', cioè con la collaborazione stretta tra la Scuola Superiore Sant'Anna e l'associazione Talento all'Opera diretta dalla dottoressa Gina Giani. Una sorta di incubatore e di scouting del talento, delle eccellenze e del successo, a tutti i livelli: aziendale e individuale. "La struttura dell'ex convento - aggiunge Sabina Nuti - si presta alla perfezione a ospitare gli studenti della Scuola. Pensiamo inoltre che vi potranno trovare alloggio i dottorandi del primo anno e anche gli iscritti alle Seasonal School. Per la conformazione e gli spazi, Santa Croce in Fossabanda risponde alla perfezione alla missione di collegialità e socialità della Scuola Sant'Anna. E rimarrà ovviamente un luogo aperto e fruibile dalla città, come tutte le nostre strutture".

L'associazione Talento all'Opera entra in gioco nella fase di ristrutturazione ma anche nella successiva ricerca dei soggetti da indirizzare nella struttura, "attraverso il coinvolgimento del maggior numero di soggetti della società civile in questa grande azione di promozione della mobilità sociale, della parità di condizione, di sostegno al merito" sostengono Gina Giani e Sabina Nuti. "Con la sigla dell'accordo di concessione ventennale si chiude la parentesi di degrado e incuria in cui era finita Santa Croce in Fossabanda - conclude il sindaco Michele Conti - dall'analisi degli incartamenti dell'ex convento, inoltre, abbiamo scoperto che il complesso rientrava nei 'desiderata' della Scuola Sant'Anna fin dalla sua fondazione, oltre trent'anni fa. Ritengo quindi che questo accordo sia l'approdo naturale della struttura, a conferma anche del fatto che la città sostiene con decisione tutte le sue eccellenze. La Scuola Sant'Anna rientra in questo novero: da qui escono molti membri della classe dirigente del Paese e delle istituzioni internazionali. Abbiamo il dovere di supportare l'operato della Scuola".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo campus della Scuola Sant'Anna nell'ex convento di Santa Croce in Fossabanda

PisaToday è in caricamento