Cronaca

Aeroporto: il sindacato di Polizia denuncia lacune nella gestione della sicurezza

Il Silp Cgil sottolinea la difficoltà di svolgere un adeguato controllo sulla sicurezza al 'Galilei' a causa dell'esiguità dell'organico a disposizione

Il Silp Cgil, sindacato della Polizia di Stato, fa sentire la sua voce riguardo alle condizioni in cui versa la tutela della sicurezza nello scalo aeroportuale pisano.

DIFFICOLTA' DI ORGANICO. Nei prossimi mesi, fa sapere il sindacato, il numero di voli previsti per il 'Galilei' subirà un incremento, a fronte di una contemporanea riduzione della pianta organica degli agenti in servizio nell'aeroporto. "Questa evoluzione potrebbe portare la qualità dei controlli per la sicurezza di lavoratori e passeggeri al di sotto degli standard previsti, compromettendo di fatto la realizzazione di un articolato sistema in grado di affrontare e contrastare situazioni critiche".

Il Silp Cgil sottolinea come ci si stia avviando verso il picco dell'alta stagione in termini di mobilità dei passeggeri e frequenza dei voli, senza che la Dirigenza della Polizia di Frontiera Aerea di Pisa si sia adoperata nel miglioramento dell'operatività dei suoi agenti, aumentandone il numero ai varchi per i passeggeri. Una decisione che con molta probabilità porterà a situazioni di disagio per i viaggiatori, costretti a sottostare a controlli più lunghi a causa dell'esiguo numero di personale in servizio.

IL G7 DI TAORMINA. Mercoledì 10 maggio verrà attuato un dispositivo ministeriale di chiusura di tutte le frontiere sul suolo nazionale in vista del G7 di Taormina, che si svolgerà nei giorni 26 e 27 maggio. "Tale misura - fa sapere il sindacato - resterà in vigore sino al termine del mese corrente, richiedendo così uno sforzo suppletivo alle forze dell'ordine impiegate al 'Galilei'. I controlli di frontiera infatti verranno ripristinati anche ai voli interni all'Area Schengen, incrementando quindi le attività degli agenti della Polizia di Stato".

LA GESTIONE DELLO SCALO. Il sindacato conclude il suo intervento sottolineando di aver già richiesto alla dirigenza di SAT un incontro per discutere di questo problema e di altri, più strettamente legati alla gestione dello scalo aeroportuale. "Uno dei più impellenti da risolvere è quello che interessa la sala passeggeri posta al primo piano del 'Galilei', spesso presa letteralmente d'assalto da un massiccio numero di passeggeri diretti in zone esterne all'Area Schengen. Un tale assembramento di viaggiatori rende molto difficoltoso lo svolgimento dell'attività di sicurezza e controllo da parte degli agenti". Tale richiesta di Silp Cgil giace, però, da un mese lettera morta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto: il sindacato di Polizia denuncia lacune nella gestione della sicurezza

PisaToday è in caricamento