Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Furti: sgominata banda che assaltava gli esercizi commerciali

Sono finiti in manette quattro pregiudicati arrestati in flagranza di reato dai Carabineri di Pisa. L'ultimo colpo alla Pam di Pontedera

Operazione di successo dei Carabinieri di Pisa per il contrasto ai furti presso gli esercizi commerciali. Sono stati bloccati ed arrestati in flagranza di reato 4 uomini di origini romene, pregiudicati, sorpresi e catturati durante il loro ultimo colpo al centro commerciale Panorama di Pontedera. Si tratta di B.R. di 29 anni, B.G.V. 26 anni, N.I.V. 24 anni e D.I 21 anni; risiedevano da tempo tra Cascina e Fornacette.

E' stata perfetta l'azione dei militari dell'Arma dei Carabinieri di Pisa. I malviventi stavano riempendo la loro auto, una Volkswagen Golf, con tre grossi sacchi di plastica con dentro telecamere, fotocamere, strumenti audio-video, per un valore di oltre 40mila euro. Ladri di professione, capaci di scavalcare un muro di cinta alto più di tre metri ed irrompere in un container nel quale era contenuta la merce destinata ad altri punti vendita della Toscana.

Due le persone arrestate subito a bordo dell'auto. Le altre due sono state stanate e catturate dopo una cinturazione della zona durata alcune ore, nel corso delle quali due fuggitivi, dopo un tentativo di eludere le investigazioni nascondendosi all'interno della zona industriale, sono stati presi nel mentre salivano a bordo di un'altra auto, condotta da un loro connazionale, risultato poi estraneo alla vicenda, fatto giungere sul posto con la scusa di aver avuto noie al loro mezzo.

Il risultato è stato il lavoro sinergico portato a compimento dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pisa, collaborati da quelli delle Compagnie di Pontedera e San Miniato, che ha consentito, grazie alle perquisizioni estese ai domicili dei fermati, di pervenire al sequestro altresì di un ingente quantitativo di profumi, cosmetici, tabacchi, apparecchi elettronici, arnesi atti allo scasso e una pistola giocattolo priva di tappo rosso.

Sulle tracce degli arrestati i militari avevano concentrato le attenzioni da tempo, poiché sospettati di essere gli autori di veri e propri saccheggi alle attività commerciali della provincia di Pisa, Firenze, Lucca e Massa. Il marchio di fabbrica del gruppo erano le rivendite di tabacchi, le profumerie, i negozi di elettronica e degli utensili da lavoro, i cui beni venivano piazzati a costi competitivi sul mercato nero.

Su disposizione del Pubblico Ministero di turno, dr. Aldo Mantovani, che ha coordinato l'operazione, i quattro sono stati tradotti nel carcere del capoluogo, in attesa della convalida dell'arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti: sgominata banda che assaltava gli esercizi commerciali

PisaToday è in caricamento