Assunzioni false per far ottenere permessi di soggiorno: 10 denunciati

Coinvolto un consulente del lavoro ed alcuni imprenditori. In corso accertamenti per valutare il ritiro del provvedimento agli extracomunitari

Dieci persone, di nazionalità italiana e straniera, sono state denunciate in stato di libertà dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Pisa per falsi rapporti di lavoro, creati per fare conseguire ad alcuni cittadini extracomunitari il rinnovo del permesso di soggiorno. Nell'indagine sono coinvolti un consulente del lavoro ed alcuni imprenditori locali, che avrebbero fatto comunicazioni di assunzione gravate da falso ideologico, cioè con informazioni errate. Erano quindi espressi presupposti inesistenti in tali comunicazioni, fatte a diverse questure italiane, propedeutiche alla presentazione delle domande di rinnovo dei permessi di soggiorno per motivi di lavoro.

Gli extracomunitari hanno così nei fatti, secondo i militari, simulato rapporti di lavoro nei settori dell'edilizia, dell'intermediazione immobiliare, creditizia e finanziaria. Coinvolti senegalesi e tunisini, domiciliati in varie città toscane tra cui Pisa, Livorno, Firenze, Massa, poi anche cittadine della Liguria.

Dopo le comunicazioni di assunzione, i Carabinieri hanno accertato che non sono proseguiti aspetti fondamentali come il reale svolgimento di prestazioni di lavoro; la sottoscrizione di contratti di appalto comprovanti i lavori svolti; l'elaborazione dei documenti di cantiere (descrittivi e planimetrici); l'emissione di fatture dichiaranti le spese sostenute; la corresponsione delle retribuzioni salariali; il versamento dei contributi dovuti. Inoltre, nel settore dell'edilizia, gli 'pseudolavoratori edili' sono risultati sprovvisti della necessaria documentazione prevista dal Testo Unico sulla Sicurezza , tra cui la visita medica preliminare, la formazione e l'informazione connesse ai rischi presenti in cantiere ed i Dispositivi di Protezione Individuale contro potenziali infortuni.

I Carabinieri del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Pisa stanno proseguendo il lavoro per verificare la sussistenza di analoghe  assunzioni false', al fine di revocare i permessi di soggiorno illecitamente conseguiti dagli extracomunitari denunciati, per poi procedere nei confronti di eventuali, ulteriori, soggetti corresponsabili del reato di favoreggiamento della permanenza dell'immigrazione clandestina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Probabilmente e' un altro beccanoce!

  • Bravo consulente del lavoro pisano! Mi domando se il consulente lo faceva gia, stipendiato ,sicuramente ,allora mi domando il troiaio lo faceva per taglieggiare?

  • Chi é il genio ?

  • Il consulente del lavoro fara' carriera. Ovvio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Edicola chiusa in Borgo: "Deve rimanere, è un simbolo di lotta alla mafia"

  • Cronaca

    Ecco la NightLAM: di notte si viaggia gratis a bordo dell'autobus

  • Cronaca

    Edifici Erp: al via le manutenzioni per gli immobili di via Galluzzi e via di Padule

  • Cronaca

    Piazza Sant'Antonio: all'asta l'ex stazione degli autobus

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Pulizia e igienizzazione della lavatrice: alcuni consigli utili

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento