Assunzioni alla Remaggi, la Cgil: "Rassicurazioni dall'azienda ma la strada è ancora impegnativa"

Una mail arrivata al sindacato sottolinea la volontà della 'Remaggi' a "individuare un attuabile percorso che salvaguardi nei limiti del possibile i lavoratori della Coop Elleuno"

Avevano chiesto chiarezza e l'apertura da parte dell'azienda è arrivata. Aveva preoccupato i sindacati l'annuncio di Daniele Scotto, presidente del cda del centro residenziale 'Matteo Remaggi' di San Lorenzo alle Corti, di voler passare alla gestione diretta di alcuni servizi socio assistenziali con assunzione di personale. Una assunzione che paventava la possibilità di tagliare fuori gli attuali lavoratori della cooperativa che ha attualmente in gestione il servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In considerazione del comunicato del presidente dell'Apsp dei giorni scorsi e della nostra successiva richiesta di fare chiarezza sulla reale posizione del Cda, volta alla salvaguardia occupazionale del personale della Coop Elleuno - annuncia Sonia Antoni della Funzione Pubblica Cgil di Pisa - nella giornata di ieri abbiamo ricevuto una pec dell'Ente. Nella pec  'si riconferma la disponibilità dell'Apsp a seguire la strada tracciata nell'incontro del 27 u.s, al fine di individuare un attuabile percorso che salvaguardi nei limiti del possibile i lavoratori della Coop Elleuno'"

"Questa comunicazione allenta il clima di tensione generato nei giorni scorsi - sottolinea Antoni - tuttavia la strada da fare è ancora assai impegnativa e non priva di incertezze. Stupisce invece il silenzio assordante della Coop Elleuno: nonostante due richieste urgenti di incontro non ha ancora ritenuto di concordare una data con le organizzazioni sindacali. Un atteggiamento incomprensibile e comunque non rispettoso dello stato d'animo e delle preoccupazioni che la situazione ha scatenato nei soci lavoratori e nelle loro famiglie per l'incertezza delle prospettive occupazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Caso sospetto di Covid nel personale scolastico: chiuso asilo di Pontedera

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Coronavirus in Toscana: 91 nuovi casi, un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 119 nuovi positivi: 18 casi in più a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento