Cronaca

Trasporto pubblico, servizio scolastico a rischio: "Mancano 15 autobus per effettuare le corse"

L'allarme dai sindacati di categoria che denunciano "il completo abbandono del servizio svolto dalla Ctt Nord nella provincia di Pisa. La carenza di autobus mette a serio rischio l'effettuazione del trasporto scolastico"

Trasporto scolastico 'a rischio' a Pisa e provincia. L'allarme arriva direttamente dai sindacati di categoria, con le segreterie provinciali di Filt-Cgil, Fit-cisl e Faisa-Cisal che insieme alle Rsa aziendali denunciano "il completo abbandono del servizio svolto dalla Ctt Nord (la compagnia che gestisce il trasporto pubblico locale su gomma nelle province di Pisa, Lucca, Livorno e Massa Carrara, Ndr) nella provincia di Pisa".

"A dieci giorni dall’apertura dell’anno scolastico 2015/2016 - scrivono i sindacati - mancano per effettuare il servizio 10-15 autobus nell’intero territorio provinciale e altrettanti ne mancano per svolgere il servizio urbano nel comune di Pisa. Possiamo immaginare cosa succederà il 15 settembre, quando occorreranno il doppio degli autobus di quelli operanti attualmente per poter effettuare il servizio".

Uno stato "di abbandono" che i sindacati hanno già denunciato più volte nei mesi scorsi, con tre scioperi effettuati e una vertenza in atto con la compagnia di trasporti. "Proteste - prosegue la nota dei sindacati - che fino ad ora non sono valse a niente. La carenza degli autobus è arrivata a numeri impressionanti e mette a serio rischio l’effettuazione del servizio scolastico. La responsabilità di questo disservizio non è da attribuire al personale della Ctt Nord, bensì a chi gestisce una situazione che di fatto, dalla costituzione dell’Azienda, ha portato a peggiorare il servizio e le condizioni di lavoro dei dipendenti".

I sindacati sottolineano inoltre problemi anche sul fronte occupazionale. "L'Azienda - continuano le organizzazioni di categoria - non ha fatto nulla per sopperire alla carenza di personale diffusa su tutto il territorio a causa dei pensionamenti che si sono avuti negli ultimi 3 anni. La dirigenza della Ctt Nord ha solo pensato a far quadrare il bilancio e i numerosi pensionamenti, unitamente alla disdetta della contrattazione integrativa aziendale, hanno portato benefici solo a chi di fatto gestisce il servizio e a discapito del servizio stesso, effettuato con autobus vecchi, rumorosi e ai limiti della sicurezza".

I sindacati spiegano inoltre che "i mezzi del servizio urbano di Pisa sono quelli che hanno più problemi in termini di manutenzioni e riparazioni" e annunciano nuove proteste. "Ci accorgiamo -concludono le associazioni di categoria - che nessuno ascolta le nostre denunce, ma noi ci batteranno, proclamando altri scioperi ed altre forme di lotta, affinché i lavoratori del settore e gli tutti gli utenti tutti siano salvaguardati"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, servizio scolastico a rischio: "Mancano 15 autobus per effettuare le corse"

PisaToday è in caricamento