Cronaca

Servizi scolastici, cinque assunzioni a tempo indeterminato: azzerate le liste d'attesa

Con la riorganizzazione dei servizi educativi per il prossimo anno scolastico, l'amministrazione comunale di Pisa ha provveduto ad accontentare le famiglie azzerando le liste d'attesa e a mantenere inalterato il carico di lavoro delle insegnanti

Cinque assunzioni a tempo indeterminato nei servizi scolastici del Comune di Pisa. L'amministrazione comunale ha proceduto a organizzare l'’avvio corretto dell'’anno educativo garantendo l'azzeramento delle liste d’'attesa, il mantenimento degli indicatori di qualità del servizio, il mantenimento inalterato del carico di lavoro delle insegnanti e, soprattutto, la riduzione della precarietà attraverso appunto assunzioni a tempo indeterminato a garanzia della stabilizzazione del servizio.

La giunta, appena insediata, ha provveduto, si legge in una nota, a modificare il piano delle assunzioni dando il via a cinque nuove assunzioni a tempo indeterminato, già effettuate superando l'’attuale fase di precarietà esistente all'’interno dei servizi educativi. Queste costituiscono le uniche assunzioni fatte dall'’amministrazione a tempo indeterminato e 1/3 di tutte quelle previste dal piano del personale 2013/2015.

L'’accordo del 2011 è rispettato poiché il coefficiente di carico di lavoro, all'’epoca individuato congiuntamente da amministrazione e RSU, è rimasto invariato: infatti, come comunicato alla RSU nel corso dell'’incontro del 29 agosto, nel periodo settembre –- dicembre saranno circa 30 i bimbi e le bimbe che non frequenteranno il nido a gestione diretta, o perché lattanti o perché le famiglie hanno scelto altre soluzioni antimeridiane o più flessibili.
A partire dal 1° gennaio 2014, quando la frequenza dei nidi sarà a regime, saranno assunte a tempo determinato 6 insegnanti a copertura dell’'organico, continuando dunque a rispettare il coefficiente di carico di lavoro risultato dell’'accordo del 2011: anzi, in considerazione del diminuito numero di bimbe e bimbi, sarà più leggero.

"Tutto questo - si sottolinea ancora nel comunicato - azzerando comunque le liste d'’attesa, ovvero proponendo a tutte le famiglie una soluzione il più possibile adeguata alle proprie esigenze e mantenendo il livello di qualità. E ciò, come è noto, purtroppo non accade nella maggior parte degli altri Comuni italiani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi scolastici, cinque assunzioni a tempo indeterminato: azzerate le liste d'attesa

PisaToday è in caricamento