Bandi, 80mila euro per recuperare strutture religiose: "Valorizziamo l'identità territoriale"

Il Comune ha stanziato in tutto 100mila euro, 20mila sono messi a disposizione per centri senza scopo di lucro civici e sociali

L’ufficio urbanistica ed edilizia privata del Comune di Pisa informa che è pubblicato il bando per l’erogazione di contributi a strutture religiose, centri civici e sociali, attrezzature culturali e sanitarie. Per il bando sono stati stanziati in totale 100mila euro, di cui circa 80mila destinati a chiese ed altri edifici per servizi religiosi e circa 20mila per centri civici e sociali, attrezzature culturali e sanitarie, questi ultimi da assegnare a strutture sociali gestite esclusivamente da organizzazioni iscritte al registro regionale del volontariato e ad associazioni senza fini di lucro.

"Con una delibera di Giunta - spiega il sindaco Michele Conti - abbiamo deciso di destinare, come previsto dalla normativa, una quota degli oneri di urbanizzazione secondaria destinata a 'chiese ed altri edifici per servizi religiosi'. La nostra è un’iniziativa che concorre alla valorizzazione di beni e luoghi che simboleggiano l’identità territoriale e culturale della città di Pisa, che si identifica in larga parte negli istituti di culto ed in particolare nelle chiese cattoliche, prezioso patrimonio storico-artistico della città, da conservare e tutelare".

I soggetti interessati dovranno presentare apposito programma di intervento per la realizzazione di nuove opere, attrezzature ed impianti, per il restauro, la manutenzione, il ripristino, la ristrutturazione, la conservazione, l’ampliamento ed adeguamento di strutture già esistenti nel territorio del Comune di Pisa. Sono ammessi al contributo anche interventi in corso di realizzazione o già realizzati nei due anni antecedenti alla data di pubblicazione del bando. Saranno considerati prioritari gli interventi urgenti per la pubblica incolumità e per la salvaguardia dei beni, gli interventi di conservazione dei beni di particolare valore artistico, storico e culturale, quelli finalizzati al superamento delle barriere architettoniche e gli interventi strumentali a proposte progettuali di particolare valenza nel campo sociale, culturale ed educativo.

Il bando e il modulo sono reperibili sul sito del Comune di Pisa nella pagina dedicata; le domande dovranno pervenire entro le ore 12.30 del 31 dicembre 2019 presso l’ufficio relazioni con il pubblico (Lungarno Galilei 43) tutti i giorni da lunedì a venerdì 8.30-12.30 , martedì e giovedì 15-17. Per chiarimenti ed informazioni: Direzione Urbanistica - Edilizia Privata - Servizi amministrativi alla mobilità (t. 050910437).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Sciopero in sanità, scuola e trasporti il 25 novembre: orari e modalità

Torna su
PisaToday è in caricamento