Beneficienza in ricordo della tragedia del Monte Serra

Grazie ai Sommergibilisti Italiani raccolte offerte per le persone bisognose a causa del Covid-19. La somma consegnata al parroco della Pieve di Calci in ricordo dei cadetti della Marina Militare e dell'equipaggio del C-130 precipitato nel 1977 sui monti della Valgraziosa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La Componente Nazionale Sommergibilisti dell’A.N.M.I. – Associazione Nazionale Marinai d’Italia – ha organizzato una raccolta di fondi per aiutare le persone bisognose in seguito al COVID-19. È stata raccolta una cospicua somma che il Consiglio Direttivo del C.N.S. – A.N.M.I. ha deciso di suddividere tra 7 beneficiari. Il Consigliere Luogotenente M.M. (r.) Italo Monsellato ha proposto e ottenuto che, per quanto riguardo il CENTRO NORD di cui è Responsabile, la quota fosse destinata alla Pieve di Calci (PISA) nelle mani del parroco Don Antonio Cecconi. La suddetta Pieve annualmente è al centro delle commemorazioni della tragedia del 3.3.1977 quando un C-130 dell’Aeronautica Militare durante un volo addestrativo si impattò sul Monte Serra, con a bordo 39 allievi dell’Accademia Militare e i 5 membri dell’equipaggio A.M., che persero tutti la vita.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento