Cronaca Cascina

Biblioteca di Cascina: oltre 22mila libri prestati nel 2015

Registrate maggiori presenze e materiali forniti rispetto il 2014. L'assessore Mellea: "La 'Impastato' è uno dei principali promotori culturali della città"

In crescita presenze e prestiti di libri. Intitolata a 'Peppino Impastato', l'attivista-scrittore siciliano ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi, la biblioteca cascinese di viale Comaschi nel 2015 ha registrato 26.565 presenze, con un +1.776 rispetto al 2014. I libri prestati al banco sono stati 18.956, che diventano 22.659 con il prestito interbibliotecario, registrando così un aumento di oltre mille unità rispetto ai 21.600 prestiti complessivi dell'anno precedente. Nel 2015 sono stati catalogati circa 2mila documenti, tra libri e dvd.

In totale la struttura ha un patrimonio di 22.251 documenti, di cui 3.233 iscritti al prestito, e nell'ottobre 2014 ha inaugurato la nuova biblioteca delle ragazze e dei ragazzi 'La luna e il porcospino'. Da quel momento in poi e fino al 31 dicembre 2015 'La luna e il porcospino' ha organizzato quasi 200 attività, coinvolgendo circa 3.500 bambini, con 60 eventi di promozione della lettura, incontri con autori, presentazione di libri e laboratori indirizzati alle scolaresche. Poi letture ad alta voce, laboratori di costruzione del libro, percorsi sulla lettura di immagini d'arte, letture e laboratori per educare contro gli stereotipi, giochi di parole per esplorare la ricchezza della lingua italiana, percorsi sensoriali ed eventi didattico-educativi come 'Il gioco delle 100 utopie'. La biblioteca collabora con Arci Pisa, Slowfood, Nati per leggere, Nati per la musica, l'associazione Mani Attive e Bubamara teatro.

Un impianto di cui l'assessore alla cultura di Cascina Fernando Mellea è orgoglioso: "La comunale in questi anni è passata dall'essere luogo di consultazione all'essere luogo di promozione culturale. Molti sono gli studenti universitari che la frequentano ogni giorno ed è un punto di riferimento per molti cascinesi, che qui trovano uno spazio per leggere, per confrontarsi, per organizzare eventi. Fondamentale resta il ruolo di promozione della lettura per i ragazzi, con tanti volumi su cui sviluppare le capacità intellettive e la fantasia. L'amministrazione vuol continuare a fare in modo che la 'Peppino Impastato' rimanga un punto di riferimento culturale imprescindibile della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca di Cascina: oltre 22mila libri prestati nel 2015

PisaToday è in caricamento