Cronaca

Bilancio a Cascina, l'assessore Rollo: "Risparmiati 40mila euro per utenze telefoniche"

L'amministratore fa il punto sulla razionalizzazione delle spese, che ha coinvolto anche la telefonìa: 32 linee non erano usate da anni ma venivano pagate

L'assessore al bilancio del comune di Cascina annuncia nuovi tagli alla spesa pubblica improduttiva. Il vicesindaco Dario Rollo ha infatti comunicato che "grazie ad un'attenta analisi in questi due anni, si sono raggiunti grandi risultati di bilancio, che sono sotto gli occhi di tutti. Tutte le spese sono state attenzionate, da quelle di milioni di euro fino a quelle di poche centinaia di euro. Tra queste anche le spese telefoniche".

Ecco quindi che "in appena due anni il comune di Cascina ha risparmiato circa 40mila euro rispetto a quello che si spendeva fino a due anni fa. Confrontando i dati delle spese telefoniche del 2017 e 2018 con quelle del biennio 2013-2014 appare evidente l’enorme contenimento della spesa attuato dall’amministrazione Ceccardi con una differenza di oltre 65mila euro in meno. Questo risultato è frutto dei tagli agli sprechi e della razionalizzazione delle spese attuata con vari provvedimenti dall’attuale amministrazione".

"Solo per fare alcuni esempi - spiega Rollo - subito dopo l’insediamento, sono state effettuate diverse cessazioni di sim non indispensabili ai fini istituzionali, non più attive o addirittura non utilizzate e rinchiuse in un cassetto ma che risultavano ancora in fattura. Risparmio annuo conseguito solo per spese traffico dati e mobile pari a 16.711 euro (raffronto 2017-2015). Sulle linee del fisso il risparmio ottenuto ammonta a 12.437,91 se si raffronta al 2014 e addirittura è pari a 30.656,91 rispetto al 2013. Sono state inviate richieste di rimborso all’Operatore telefonico per 32 linee voce e dati intestate al comune, relative ad uffici e scuole, non più in funzione da anni, ma che risultavano fatturate e pagate dall’Ente comunale. Rimborso pari a 30.390,62 euro". 

Annuncia poi l'assessore che "la quasi totalità degli amministratori comunali ha fatto la sua parte, rinunciando al telefono di servizio e utilizzando il proprio cellulare. Solo la giunta comunale, rispetto a quella precedente, spende in media circa 900 euro annui rispetto agli 8mila, cioè un decimo della giunta precedente. Anche sulle utenze del mobile e traffico dati sono stati effettuati numerosi e attenti controlli, tant’è che la spesa in questo caso è passata da 18.757 del 2015 a 7.600 di quest’anno (comprensivo della previsione dell’ultimo bimestre 2018). L’esempio è la base per poter governare e prendere decisioni anche per gli altri. Mi preme ribadire questi comportamenti, non per vanto, ma perché credo che sia necessario che i cittadini sappiano come vengono spese le risorse pubbliche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio a Cascina, l'assessore Rollo: "Risparmiati 40mila euro per utenze telefoniche"

PisaToday è in caricamento