Cronaca

Migliarino, scoperti due cacciatori di frodo: nel fuoristrada un arsenale illegale

I due hanno cercato di giustificarsi dicendo di andare a pesca, ma la loro versione non ha retto di fronte al ritrovamento, sotto il sedile del guidatore, di un fucile illegalmente detenuto. Oltre alle sanzioni penali scatteranno pesanti multe

I materiali sequestrati ai due bracconieri

Cacciavano di frodo nell'area naturale di San Rossore, ma sono stati scoperti dai Carabinieri, che nella prima mattina di venerdì stavano effettuando i consueti controlli contro spaccio e prostituzione nell'area di Marina di Vecchiano.

I militari hanno notato un fuoristrada sospetto a cui hanno intimato l'alt. Dopo un breve inseguimento il mezzo è stato fermato. Nella perquisizione sono stati scoperti numerosi strumenti per la caccia di frodo: faretti portatili con i quali i cacciatori stordiscono gli animali che in orario notturno non sono abituati ad essere esposti a fasci di luce molto forti, delle fascette per legare le prede catturate, un telo per nasconderle, un coltello della lunghezza di 25 cm e uno più piccolo con il quale si possono scuoiare le povere bestie.

Le iniziali, inutili, giustificazioni dei fermati (“siamo a pesca”) sono crollate di fronte ad una doppietta, risultata illegalmente detenuta, smontata e maldestramente occultata sotto il sedile del guidatore ma con la canna ancora calda e con una cartuccia appena esplosa nelle vicinanze: l’evidenza ha portato i due, italiani (P.F., 54 anni, e P.S., 35 anni), ad ammettere immediatamente i motivi per i quali erano nell’area.

La zona, il Parco naturale di Migliarino - S. Rossore - Massaciuccoli, gode di tutele particolari, motivo per il quale i due arrestati sono stati denunciati anche per la violazione della normativa sulla tutela delle aree faunistiche e dei parchi naturali: scatteranno così, oltre alle sanzioni penali, pesantissime multe.

Il magistrato ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliarino, scoperti due cacciatori di frodo: nel fuoristrada un arsenale illegale

PisaToday è in caricamento