Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Cadavere in Arno a Marina: nessun riscontro, il corpo resta senza identità

A seguito della autopsia e delle verifiche sulle impronte digitali è escluso che si tratti del corpo della marocchina scomparsa da Firenze. Nessuna traccia di traumi o violenze, non resta che attendere gli esami tossicologici

L'ipotesi che il cadavere ritrovato mercoledì sulla sponda dell'Arno a Marina di Pisa fosse di una marocchina di 39 anni, scomparsa da Firenze, è saltata. Il Ris di Roma è riuscita a raccogliere le impronte digitali dal corpo ed a confrontarle con quelle della donna, registrate nel 2006 a seguito di una identificazione della Polizia compita a Reggio Emilia. Il confronto è risultato negativo, quindi l'identità della defunta resta un mistero.

L'autopsia intanto ha dato le sue prime conferme. Non sono stati riscontrati, così come per gli esami radiologici, segni di violenza o traumi. Gli investigatori attendono i risultati dei test tossicologici per cercare di capire le effettive cause della morte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in Arno a Marina: nessun riscontro, il corpo resta senza identità

PisaToday è in caricamento