Vecchiano: cadavere di un 30enne trovato al confine con Torre del Lago

Il rinvenimento è avvenuto nella tarda mattinata di sabato in una zona interna. Si pensa ad un malore legato agli stupefacenti

Macabro ritrovamento nella tarda mattinata di ieri, sabato 5 settembre, nella zona interna fra Vecchiano e Torre del Lago, non distante dall'impianto idrovoro. Un pescatore ha chiamato i Carabinieri dopo essersi imbattuto nel corpo senza vita di un giovane. Si tratta di un 30enne della Lettonia. 

L'area è nota per essere luogo di spaccio e consumo di droga, insieme a giri di prostituzione. E' nell'ambito degli stupefacenti che la vicenda sembra al momento potersi inserire: durante il sopralluogo i militari dell'Arma hanno trovato vicino al corpo riverso a terra una siringa, con un'auto parcheggiata poco lontano. Il contesto ha quindi fatto emergere come più probabile l'ipotesi di un malore legato all'assunzione di droga.

Sarà necessario aspettare i risultati dell'autopsia per accertare le cause del decesso, mentre proseguono gli accertamenti sulla storia che ha portato il giovane a trovare la morte nel pisano. Al momento, infatti, a parte l'identificazione, non risulta alcuna residenza e non aveva precedenti di polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento