Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Come affrontare il caldo torrido: i consigli del Ministero della salute

La colonnina di mercurio continua a salire ed è sempre bene leggere alcuni accorgimenti e precauzioni per affrontare in sicuezza le temperature bollenti dei prossimi giorni

Anche quest'anno si prevedono temperature record. Abbiamo già assaggiato un po' di estate con Hannibal e ora è previsto l'arrivo di Caronte, che ci terrà compagnia con le sue temperature infernali. Per chi è al mare e può rinfrescarsi con un bel tuffo in acqua poco importa, ma per chi rimane in città, il caldo può diventare veramente insopportabile e un nemico per la salute. Infatti con le temperature aumentano anche i pericoli per le persone più vulnerabili al caldo, come anziani, bambini e malati cronici.
 
Per questo motivo è meglio dare una rispolverata agli utili consigli del Ministero della Salute che, come ogni anno, spiega i comportamenti da tenere per ridurre al minimo le conseguenze del caldo torrido.
 
- Bere molti  più liquidi e in particolare acqua. Non aspettare di avere sete per bere. Non bere liquidi che contengano alcool, caffeina né bere grandi quantità di bevande zuccherate: queste bibite causano a loro volta la perdita di più fluidi corporei; non bere liquidi troppo freddi.
 
- Stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11 e le 15).
 
- Ventilare l'abitazione attraverso l'apertura notturna delle finestre e l'uso di ventilatori. I ventilatori possono fornire refrigerio, ma quando la temperatura supera i 35°C il loro effetto non previene più i disturbi legati al calore.
 
- Se si percepisce un surriscaldamento corporeo, aumentare la ventilazione, usare un condizionatore se è possibile.
 
- Nelle ore più calde, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l'aria
condizionata (per esempio centri commerciali e biblioteche),  anche poche ore trascorse in un ambiente condizionato possono aiutare l'organismo a sopportare meglio il caldo quando si torna ad essere esposti al sole.combattere-caldo-2
 
- Indossare abiti leggeri, di colore chiaro e non aderenti per permettere la circolazione dell'aria sul corpo.
 
- Evitare esercizi fisici non necessari all'aperto o in luoghi non condizionati ed evitare l'esposizione inutile al sole diretto. Se esposti a sole diretto mitigare l'effetto con cappelli leggeri a tesa larga o parasole, occhiali da sole e usando sulla pelle filtri solari con protezioni ad ampio spettro.
 
- Nel caso in cui si debbano svolgere attività all'aria aperta: limitarle alle ore mattutine e serali. Limitare gli sforzi fisici, nel caso in cui sia necessario compiere tali sforzi introdurre dai 2 ai 4 bicchieri di bevande non alcoliche. Riposarsi in luoghi ombreggiati.
 
- Preferire pasti leggeri e fare attenzione all'opportuna conservazione dei cibi.
 
- Non sostare in automobili ferme al sole né lasciare mai persone, specialmente bambini o anziani, nè animali domestici in auto o altri veicoli chiusi.
 
- Telefonare all'autorità sanitaria locale o al Comune per conoscere i servizi a cui ci si può rivolgere in caso di necessità.
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come affrontare il caldo torrido: i consigli del Ministero della salute

PisaToday è in caricamento