Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Calendari 2012: dodici dipendenti, nudi, in posa per la Waste

Come strenna natalizia per i propri clienti l'azienda di Castelfranco di Sotto ha voluto lanciare l'idea di un rapporto diverso tra uomo e rifiuti che possono rivivere grazie al riciclo

Un regalo natalizio che sarà sicuramente molto gradito al gentil sesso. Sì perchè con il calendario 2012 l'azienda Waste Recycling di Castelfranco di Sotto, che opera nello smaltimento rifiuti e al centro della polemica sulla costruzione del pirogassificatore, ha stupito proprio tutti. Dodici dipendenti, tutti uomini, nudi sul luogo di lavoro, ritratti in dodici scatti eseguiti da Alberto Lotti. Waste Recycling rinnova il motto del calendario di 10 anni fa "la nostra forza è la trasparenza". Questo il concept del calendario del prossimo anno che ha debuttato in anteprima a Ecomondo a Rimini e che ora Waste Recycling Spa distribuisce come strenna aziendale ai clienti.

Nudi per provocare? Sì, se la provocazione è quella di chiamare a riflettere sul rapporto tra uomo e mondo dei rifiuti, per ribadire un concetto che esiste anche un altro volto di quello che chiamano scarto o spazzatura.
Il volto del recupero e del riciclo, un fronte sul quale Waste Recycling ha molto da dire. L’ha dimostrato ancora una volta alla grande kermesse italiana della green economy di Rimini davanti a quasi 90mila visitatori di cui 8500 dall‘estero.
Qui l’azienda di Santa Croce ha presentato "Scart- Dai rifiuti, la casa", la riproduzione di una casa vissuta e vivibile fatta di strutture e complementi realizzati con materiali di recupero non solo belli ed originali, ma anche concretamente utili. Per dire insomma che dalla spazzatura può nascere una nuova forma, una nuova vita.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calendari 2012: dodici dipendenti, nudi, in posa per la Waste

PisaToday è in caricamento