Pontedera, cani antidroga al villaggio scolastico: un 21enne arrestato per spaccio

Gli studenti sono stati controllati, in 5 sono stati trovati con sostanze stupefacenti

Immagine di archivio

Nuovi controlli della Polizia, stamani 20 marzo, sono stati eseguiti presso gli istituti del villaggio scolastico di Pontedera per la prevenzione e la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. Ad aiutare gli agenti del commissariato la Polizia Municipale e due pattuglie del Nucleo Prevenzione Crimine della Polizia di Firenze, insieme ad un'unità cinofila.

Le verifiche sono avvenute sia fuori che dentro i plessi. Con i pastori tedeschi Eviva e Mia si è proceduto al controllo di alcuni studenti all'interno delle classi, in risposta alle segnalazioni di studenti e genitori, in collaborazione con gli istituti scolastici interessati. Alla fine in 5, maggiorenni, sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti e condotti in Commissariato.

Dopo aver effettuato le conseguenti perquisizioni domiciliari, quattro ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura di Pisa quali assuntori di sostanze stupefacenti, mentre un altro 21enne è stato tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Diverse dosi di hashish, marijuana e cocaina, oltre a strumenti da taglio (bilancine di precisione, grinder trincia-marijuana), sono stati trovati e sequestrati sia nell'immediatezza sia a seguito delle perquisizioni domiciliari effettuate a Pontedera (tre), una a Castelfranco di Sotto ed una a Cascina.

Contemporaneamente, a cura della Polizia Stradale di Pisa con due pattuglie, sempre a Pontedera, sono stati effettuati diversi posti di controllo con l'ausilio del dispositivo 'Street Control', capace di segnalare in tempo reale le autovetture rubate o sprovviste di revisione o assicurazione. Delle circa 850 autovetture monitorate, 23 sono state fermate con la redazione di verbali per inosservanze al codice della strada: per uso del cellulare, omessa revisione e mancato uso di cinture.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Guai a toccare gli spacciatori anche se maggiorenni! Questi hanno IMMUNITÀ TOTALE. Escono subito dalla galera. Non pagano sanzioni perché nullatenenti e nullafacenti. E gli si porta anche rispetto non scrivendo neppure nome e cognome sui giornali. Della foto segnaletica non ne parlo nemmeno. Se invece un imprenditore che lavora tutto il giorno non riesce a pagare le tasse ci si scatena: nome cognome e foto su tutti i media... ora ditemi che è mitopoiesi

    • Ha ragione Daniele: sulla questione dell'immunità c'è un lieve conflitto di interessi.

    • E' consigliabile a tutti i fans legaioli di evitare in questo periodo la terminologia "IMMUNITA' TOTALE" , giusto il tempo per far dimenticare al popolo tanto caro certe incoerenze tra cio' che si predica e quello che si razzola.....

    • Il servizio Le Iene ha provato a far entrare un cane anti drogo in parlamento ma la risposta è stata categorica: "non si può" . Ci sarà un perché? Fatti la domanda

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Salvini ritratto con foto di migranti in mare dagli studenti del Russoli, il ministro: "Evviva l'arte"

  • Cronaca

    Sciopero degli addetti alla raccolta rifiuti: possibili disagi

  • Cronaca

    Controlli prima del Canapisa: due persone arrestate

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • 'Pisa Air Show': tutto quello che c'è da sapere per vedere lo spettacolo

  • Canapisa questione nazionale: anche Selvaggia Lucarelli scende in piazza

  • Muore vigile del fuoco 46enne: il cordoglio dei colleghi

  • Meteo, c'è la svolta: ecco quando arriverà il caldo

Torna su
PisaToday è in caricamento