Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Cartelli appesi agli istituti pisani: gli studenti contro la 'Buona Scuola' di Renzi

Officina - UdS Pisa annuncia l'autunno caldo delle mobilitazioni contro la riforma scolastica del Governo. Assemblea cittadina il 18 settembre, poi partecipazione alla manifestazione nazionale del 9 ottobre

“Libero accesso all'istruzione pubblica” ed “Accesso vietato alla Buona Scuola”. Questi sono i messaggi comparsi questa mattina all'entrata delle scuole pisane. "Con questi cartelli Officina – UdS Pisa ha voluto ricalcare la posizione degli studenti di tutta Italia sul diritto allo studio e su questa riforma della scuola portata avanti, in maniera antidemocratica, dal Governo Renzi e che prosegue l'opera della precedenti Moratti e Gelmini nella verticalizzazione, definanziamento e smantellamento della scuola pubblica italiana - si legge in una nota - come annunciato a giugno, la protesta e il boicotaggio non si sono fermati con l'approvazione del DDL e quest'autunno la nostra voce si farà sentire più forte che mai!".

"Tutta la cittadinanza - proseguono da Officina - UdS - sarà coinvolta il 18 settembre nell'assemblea cittadina di rilancio del lavoro del Coordinamento della e per la Scuola Pubblica Pisa. Successiva data di sensibilizzazione e rilancio sul tema sarà la due giorni del 25 e 26 settembre basata su tavoli di formazione e progettualità. Il nostro completo dissenso sarà portato in piazza con la prima data di mobilitazione nazionale del 9 ottobre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelli appesi agli istituti pisani: gli studenti contro la 'Buona Scuola' di Renzi

PisaToday è in caricamento