Qualità dell'aria e PM10: Cascina rientra fra i comuni 'critici'

L'amministrazione invita la cittadinanza a tenere dei comportamenti "virtuosi e responsabili a salvaguardia della salute di tutti i cittadini"

Il Comune di Cascina rientra dal primo novembre prossimo, e fino al 31 marzo 2020, nei 'comuni critici' per quanto riguarda le PM10, le polveri sottili che incidono sulla qualità dell'aria. Lo rende noto l'amministrazione, seguendo quando previsto da un'apposita delibera regionale. 

Cascina è stata ricompresa territorialmente nell'area del Comprensorio del Cuoio di Santa Croce sull'Arno, spiega in una nota l'ente di Corso Matteotti, una zona che ha registrato eccessivi sforamenti dei limiti di concentrazione di PM10 negli anni scorsi. Ai comuni identificati come 'critici' è quindi richiesta l'elaborazione ed approvazione di un Piano di Azione Comunale ed una comunicazione circa la stessa identificazione del Comune come 'critico'.

Il sindaco reggente Dario Rollo ha così deciso di invitare la cittadina a "seguire comportamenti virtuosi per ridurre le emissioni di materiale particolato fine PM10". Questo l'elenco delle indicazioni:
- limitare il più possibile l’accensione di fuochi all'aperto e abbruciamenti di sfalci, potature, residui vegetali o altro;
- limitare l’utilizzo di legna in caminetti/stufe, a meno che questa non sia l'unica fonte di riscaldamento dell'abitazione;
- ridurre il periodo di funzionamento degli impianti di riscaldamento a 10 ore giornaliere, e la temperatura dell’aria negli ambienti a 19° per gli edifici non rientranti nella categoria 'edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili' e a 17° C per gli edifici rientranti in tale categoria, con esclusione degli impianti installati negli edifici adibiti ad ospedali, cliniche o case di cura o assimilabili, ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, e ad asili o scuole;
- a limitare l’utilizzo dei mezzi privati di trasporto per quanto possibile, privilegiando l’uso dei mezzi pubblici o altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale (automezzi elettrici o a gas).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Assumere tali comportamenti virtuosi e responsabili - conclude Rollo - aiuterà a migliorare la qualità dell’aria, a salvaguardia della salute di tutti i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento