Cronaca Via Simone da Cascina

Cascina: famiglia sfrattata per assenza di requisiti

Un nucleo di origine romena è stato sfrattato dalla casa che gli era stata assegnata anni fa a canone concordato. L'assessore Ziello: "Con noi le regole si rispettano"

Immagine d'archivio

Eseguito ieri mattina, lunedì 18 luglio, uno sfratto in via Simone da Cascina a due passi dal Comune. Una famiglia romena, padre, madre e un bambino di circa 3 anni, è stata allontanata da un appartamento privato messo a disposizione per le emergenze abitative e il cui affitto era pagato dall'amministrazione comunale.

La famiglia viveva nell'appartamento da circa 3 anni ma da un pò di tempo il padre aveva trovato un lavoro, perdendo così i requisiti per permanere nell'abitazione. Dopo una trattativa condotta dai legali e con l'ausilio degli assistenti sociali, lo sfratto è stato eseguito. La famiglia verrà ora ospitata per alcuni giorni in un albergo a spese del Comune.

Per seguire lo sfratto è stato richiesto l'intervento dei carabinieri, della polizia, del 118 e della polizia locale. "Siamo riusciti - scrive su Facebook l'assessore al Sociale, Edoardo Ziello - a far sgomberare un appartamento occupato da un nucleo familiare di origine romena. Se qualcuno fosse intenzionato a sdraiarsi davanti agli uffici del Sociale dopo il periodo (obbligatorio) di albergazione, sappia che ci troverà la forza pubblica. Con noi le regole si rispettano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: famiglia sfrattata per assenza di requisiti

PisaToday è in caricamento