Cronaca Gagno / Via San Iacopo

Fetore nell'aria a Pratale, Acque spa: "Colpa delle caditoie danneggiate"

La risposta all'interrogazione di Latrofa (NCD) arriva, tramite l'Ufficio Ambiente, direttamente dall'ente gestore della rete idrica che fa il punto anche sui lavori al depuratore di via San Jacopo

Risponde l'assessore all'Ambiente Salvatore Sanzo all'interrogazione a risposta scritta che era stata presentata dal consigliere comunale del Nuovo Centrodestra Raffaele Latrofa. L'esponente di Ncd aveva infatti raccolto segnalazioni da parte di cittadini che vivono o transitano in zona Pratale, al limite della Fontina, che si lamentano "del fetore che arriva dall’impianto di depurazione".

"Da anni - ricorda Latrofa - si lavora all’impianto di depurazione di Via San Jacopo per ampliarlo ed adeguarlo, ma finora non si vede la fine dei lavori", tanto che "pare funzionante solo l’impianto della Fontina". Latrofa, nella sua interrogazione, sottolinea che "i cittadini pagano le tasse per la depurazione e vorrebbero che a fronte del denaro versato gli impianti fossero ben funzionanti". Da qui la richiesta di sapere: "se sono previste opere per ovviare al problema provocato dall’impianto della Fontina, lo stato dei lavori all’impianto di Via San Jacopo e quando tale impianto entrerà in funzione, quali sono le modalità di scarico delle acque nei fossi e se ci sono analisi fatte dall’ASL sui detti fossi".

L'assessore Sanzo ha così approfondito la questione con l'Ufficio Ambiente del Comune di Pisa, il quale ha chiesto specifiche informazioni direttamente ad Acque. "Per quanto riguarda le maleodoranze lamentate nella zona della Fontina, già in passato sono stati effettuati sopralluoghi in prossimità di
via di Pratale ed è emerso che molte caditoie stradali per la raccolta delle acque meteoriche (di competenza dell'amministrazione comunale) - si legge nella risposta di Acque - non hanno il sifone o presentano danneggiamenti. Questa situazione porta alla presenza, nella zona citata, di cattivi odori non riconducibili all'impianto di depurazione".
"La situazione depurativa che interessa l'impianto della Fontina - proseguono - prevede un investimento che riguarda il 'Collegamento fognario La Fontina - Pisa Nord'. Per tale intervento è stato predisposto da parte di Acque S.p.A. il progetto definitivo che è stato inoltrato all'Autorità Idrica Toscana che provvederà a convocare la Conferenza dei Servizi al fine di ottenere i necessari titoli abilitativi per procedere con l'intervento".

Per quanto riguarda invece il depuratore di San Jacopo l'azienda idrica sottolinea che sono in corso i lavori di potenziamento dell'impianto, un intervento che è portato avanti per lotti al fine "di rendere operativi nel più breve tempo possibile sezioni impiantistiche in continuo sviluppo. Di tali lotti esecutivi sono già stati eseguiti alcuni lavori e ad oggi è in fase di esecuzione un ulteriore intervento che andrà ad incrementare la capacità recettiva dell'impianto".
"Gli scarichi provenienti dagli impianti di depurazione - concludono da Acque - sono controllati attraverso un programma di analisi interno oltre che da un piano di analisi imposte dalla Provincia e ulteriormente avvalorato da un programma svolto secondo un protocollo condiviso da Arpat e gestore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fetore nell'aria a Pratale, Acque spa: "Colpa delle caditoie danneggiate"

PisaToday è in caricamento