Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Ryanair cambia le regole per il check-in: meno tempo a disposizione, sennò si paga

La nuova disposizione della compagnia aerea irlandese interessa anche gli utenti dell'aeroporto di Pisa, che è una delle principali basi italiane di Ryanair

Rivoluzione Ryanair: dal prossimo 13 giugno i viaggiatori che non hanno acquistato posti riservati a bordo avranno solo 48 ore per effettuare il check-in senza incorrere in un sovraprezzo. Chi invece ha pagato per prenotare posti a sedere assegnati potrà fare il check-in a partire da 60 giorni prima del volo fino alle due ore precedenti la partenza. Chi si presenta agli imbarchi sprovvisto di check-in dovrà pagare 55 euro (25 per i neonati). 

"Il check-in (per i clienti che non hanno scelto i posti riservati) sarà disponibile da 48 ore fino a due ore prima della partenza per tutti i voli a partire da mercoledì 13 giugno. E' il doppio delle 24 ore previste per il check-in da Aer Lingus, British Airwars, Lufthansa, Norwegian e Iberia. Questo darà ai clienti che hanno riservato il posto più tempo per scegliere dove sedersi in anticipo sulla partenza", ha spiegato un portavoce di Ryanair.

Le polemiche sul check-in Ryanair

La decisione della compagnia low coast ha già suscitato numerose polemiche e la protesta è montata sui social. Con appena 48 ore di anticipo rispetto alla partenza, ad esempio, anche chi parte solo per una breve vacanza (magari un weekend all'estero) dovrà trovare il modo di fare il check-in (la carta di imbarco deve poi essere essere presentata o stampata o mostrata tramite smarpthone) per il volo di ritorno durante il viaggio. Con tutti i disagi e le problematiche che questo comporta.

48 ore per fare il check-in con Ryanair, come evitare brutte sorprese

Chi si dimentica di fare il check-in entro i nuovi termini stabiliti da Ryanair (o chi non riesce a farlo) sarà costretto a pagare ben 55 euro, come si è visto. 

Per evitarlo, è utile scaricare l'app di Ryanair, tramite la quale è possibile effettuare il check-in online e presentare poi così la carta d'imbarco. Il consiglio è di scaricare l'applicazione prima della partenza, approfittando di una connessione wi-fi.

In caso contrario, la cosa migliore da fare è cercare un internet-café o un locale e connettersi alla loro rete, per dotarsi dell'applicazione e procedere al check-in, oppure usare la connessione dati del proprio cellulare (verificandone prima però disponibilità e costi, per non avere brutte sorprese). Gli hotel spesso mettono a disposizione dei clienti la possibilità di fare il check-in online e scaricare la carta d'imbarco.

Insomma anche gli utenti dell'aeroporto 'Galilei' di Pisa sono avvisati.

Potrebbe interessarti: https://www.today.it/viaggi/check-in-ryanair-nuove-regole.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ryanair cambia le regole per il check-in: meno tempo a disposizione, sennò si paga

PisaToday è in caricamento