Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Polizia Municipale: i Cobas Pubblico Impiego scrivono una lettera aperta al sindaco

Il sindacato chiede un maggiore impegno al primo cittadino in quanto ci sono varie problematiche rimaste in sospeso per il corpo di polizia locale. La lista è lunga: nuovo comandante, regolamento, strutture, incarichi. Chiesto un tavolo per un accordo

I Cobas Pubblico Impiego di Pisa rivolgono alcune domande aperte al Sindaco Filippeschi per stimolare l'apertura di un tavolo sindacale, al fine di risolvere le questioni in sospeso che graverebbero sulle spalle degli operatori di Polizia Municipale. Si chiedono anche chiarimenti, come nel caso del bando per l'individuazione del nuovo comandante: "L'Amministrazione Comunale ha deciso di non attingere dal personale interno per l'incarico – scrivono i Cobas – eppure in presenza di ben due vice comandanti sarebbe stato possibile trovarlo, con risparmio di spesa e maggiore praticità. Ci vuole spiegare dove sia la logica di questa scelta?".

"In questi anni numerose sono le problematiche in attesa di soluzione. La Pm di Pisa ha un regolamento antiquato e non più al passo dei tempi,  vuole assumersi l'impegno di approvarne uno nuovo entro la primavera? La caserma è in un luogo inadeguato come la Sesta Porta, ci aspetteremo da lei una visita alla caserma e una azione contro i responsabili di questo disastro documentato anche nelle commissioni consiliari ed oggetto di un esposto dei Cobas. Ha intenzione poi di individuare i responsabili di questo sperpero di denaro pubblico e prendere provvedimenti adeguati?".

Poi gli aspetti più strettamente legati al personale: "Recenti normative hanno stabilito l'obbligo della rotazione degli incarichi, non solo per la Pm ma per tutti i settori pubblici. I Comuni e gli Enti pubblici non si sono attrezzati, non hanno costruito percorsi formativi e processi trasparenti per la rotazione degli incarichi salvo poi attribuire la responsabilità di questa situazione ai sindacati e ai lavoratori. Per gli agenti di Pm (e per i restanti dipendenti comunali)  mai è stata fatta un'attività di screening in merito alla permanenza media di un incarico, manca  sovente una vera ridefinizione. Vuole presiedere un tavolo sindacale per trovare soluzioni condivise?".

"Il progetto 'Città Sicura' – denuncia il sindacato – presenta numerose criticità, molte delle quali sarebbero già state risolte con un accordo sindacale definito ma mai sottoscritto dalla parte pubblica, tra tutte le segnaliamo la proliferazione di innumerevoli turnazioni e la sperequazione nel trattamento economico tra gli agenti che ne prendono parte. Ha intenzione di mettere mano al progetto e di lavorare per il suo superamento? Infine le ricordiamo che il personale della Pm viene impiegato in servizi di ordine pubblico senza avere le medesime coperture previdenziali e assicurative di Ps e Cc. Anche su questo punto qual è la sua risposta?".                                               

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Municipale: i Cobas Pubblico Impiego scrivono una lettera aperta al sindaco

PisaToday è in caricamento