Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Porta Nuova / Via Bonanno Pisano

Investì bambina sulle strisce: fermato ancora alla guida della potente moto

Nonostante la sospensione della patente, un 33enne continuava a guidare il mezzo a due ruote. La pattuglia della Polizia Municipale, che lo aveva già fermato a luglio, lo ha riconosciuto: patente revocata e multa salata

Continuava a guidare nonostante avesse la patente sospesa dopo aver investito lo scorso 23 luglio una bambina di sei anni, mentre attraversava la strada sulle strisce in via Bonanno Pisano insieme alla sua famiglia. In quell'occasione al giovane, C.B., 33 anni, nato a Cosenza, venne ritirata e sospesa la patente poiché non idonea alla guida delle moto, oltre che per la gravità delle ferite riportate dalla bambina. In passato l’uomo aveva già subito diversi ritiri di patente perché sorpreso in stato di ebbrezza alcolica, oltre ad avere alcuni precedenti per rissa, lesioni e danneggiamenti aggravati.


Nonostante tutto però continuava tranquillamente a guidare la sua moto Yamaha di grossa cilindrata. Proprio ieri, la stessa pattuglia del Reparto di Pronto Intervento della Polizia Municipale di Pisa, che lo aveva fermato a luglio, lo ha riconosciuto, incredula, ancora alla guida di una moto, nonostante il provvedimento di sospensione della patente. Immediatamente lo ha fermato, sottoponendo a fermo amministrativo il veicolo e segnalando il soggetto alla Prefettura per l’applicazione di una sanzione fino a 8mila euro e per la revoca della patente di guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì bambina sulle strisce: fermato ancora alla guida della potente moto

PisaToday è in caricamento