Cronaca Pontedera

Ubriaco al volante va a zig zag in superstrada: era ricercato per tentato omicidio

L'uomo ha anche esibito documenti falsi ai poliziotti che hanno fermato l'auto dopo le numerose segnalazioni degli automobilisti di passaggio

Poteva provocare una strage l'autista dell'auto che intorno alla mezzanotte di domenica 20 agosto procedeva a tutta velocità lungo la superstrada Fi-Pi-Li, zigzagando pericolosamente nel traffico. Sono stati gli altri automobilisti a segnalare l'andatura della Mercedes ML alla Polizia Stradale.
La pattuglia della Sezione di Pisa è riuscita così ad intercettare la vettura all’altezza dell'uscita di Pontedera con l’aiuto della Volante del Commissariato pontederese.

Alla guida c’era un giovane, accanto siedeva una ragazza. Il conducente ha consegnato ai poliziotti la patente e la carta d’identità rilasciate in Romania, ma appariva piuttosto nervoso, oltre che palesemente ubriaco. E' stato così sottoposto al test dell’etilometro ed è risultato positivo, con un tasso alcolemico di 1,56 g/l, pari a tre volte il limite consentito dalla legge. L’automobilista però era sempre più agitato e questo ha fatto insospettire ulteriormente gli agenti della Polstrada, ai quali i documenti esibiti sembravano falsi.
I poliziotti hanno così deciso di accompagnare l’uomo presso gli Uffici della Scientifica della Questura di Pisa dove gli sono state prese le impronte digitali e controllati minuziosamente i documenti. E così è stato smascherato: era in realtà un italiano di 26 anni, romano, e soprattutto ricercato. Nonostante la giovane età, infatti, era un pericoloso criminale, che doveva scontare, tra l’altro, una condanna a quasi 6 anni di carcere per tentato omicidio.

I poliziotti della Stradale, dopo averlo denunciato per guida in stato di ebbrezza e per uso di atti falsi, lo hanno arrestato e portato in carcere a Pisa, dove dovrà espiare la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco al volante va a zig zag in superstrada: era ricercato per tentato omicidio

PisaToday è in caricamento