Cronaca

Conferenza Università-Territorio: allo studio un 'canale vaccinale' per gli studenti

Riunione in vista del nuovo anno accademico. L'assessore Munno: "Il confronto fra Comune e Ateneo ha portato risultati importanti per la città"

Fare il punto in vista dell’apertura del nuovo anno accademico anche alla luce della situazione sanitaria. Questo, in sintesi, il tema dell'ultima Conferenza Università - Territorio convocata dalla presidente, l’assessore Sandra Munno, che si è riunita in remoto lo scorso venerdì 30 luglio. Presente anche il Magnifico Rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella.

"Sono molto soddisfatta degli argomenti trattati da questa riunione - spiega l’assessore Munno - la CUT è diventata un tavolo di confronto costruttivo e un valore aggiunto per tutte le istituzioni coinvolte. Ci tengo a ringraziare il Rettore Mancarella che ci ha reso partecipi di decisioni importanti per la città. Il confronto fra Università e Comune di Pisa ha portato anche al raggiungimento di obiettivi importanti come il ritorno in città delle selezioni di ingresso ai Corsi universitari nel prossimo autunno. Altri sono in corso di progettazione come pensare a promuovere iniziative che incentivino la vaccinazione tra gli studenti mettendo loro a disposizione strutture dedicate e, in prospettiva, l’istituzione di una figura di riferimento per gli studenti fuori sede come un medico del territorio a cui rivolgersi per ogni tipo di necessità".

"Se l’Università riparte, riparte Pisa - ha commentato al termine della riunione il Rettore, Paolo Mancarella - negli ultimi mesi abbiamo lavorato moltissimo per poter consentire a tutti gli studenti di tornare a seguire in presenza e in totale sicurezza le lezioni, le attività laboratoriali e, in generale, a frequentare gli ambienti della nostra Università. Ho chiesto all’amministrazione comunale di darci una mano nel reperire spazi aggiuntivi per la didattica, che ci consentirebbero di programmare con maggiore flessibilità gli orari delle lezioni e ho riscontrato in tal senso la disponibilità dell’assessore Munno, che ringrazio. Tra le nuove misure che stiamo valutando, visto l’evolversi della situazione epidemiologica, vi è anche la creazione di un 'canale vaccinale' dedicato ai nostri studenti, così da mettere in totale sicurezza una comunità universitaria che ha un peso specifico notevole sul totale degli abitanti della città. Nel frattempo, siamo riusciti a riportare a Pisa i test d’ingresso ai corsi di laurea ad accesso programmato che quest’anno si terranno all’Ippodromo di San Rossore. E questo grazie alla straordinaria sinergia tra Ateneo, Comune di Pisa, Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli ed Alfea. Un altro importante segnale di ripartenza che diamo alla nostra comunità".

Nel corso della riunione è stata analizzata anche la situazione di incertezza legata alla mancata approvazione, al momento, di norme e linee guida nazionali che consentano la ripartenza in sicurezza e indichino con quali modalità si intenderà estendere al comparto scuola-università l’utilizzo del green pass. Preoccupazione in tal senso è stata espressa anche dal neoeletto Presidente dell'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Marco Moretti considerato l’impatto che l’adozione di questo sistema potrà avere su mense, aule studio e residenze studentesche.

All’ultimo punto all’ordine del giorno la conferenza ha discusso di sostegni agli affitti tramite finanziamenti provenienti dal MIUR e dal DSU, con l’impegno da parte di tutte le componenti ad operare affinché aumenti la qualità della offerta delle abitazioni e vi siano controlli vigili per evitare la sovrapposizione di risorse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza Università-Territorio: allo studio un 'canale vaccinale' per gli studenti

PisaToday è in caricamento