Un aiuto a chi è in difficoltà: al via la raccolta di generi alimentari per i cittadini del litorale

L'iniziativa ha il patrocinio della Società della Salute e prevede la distribuzione di alimenti per tutto il mese di aprile

Al via sul litorale pisano la raccolta di generi alimentari di prima necessità per l’emergenza COVID-19, organizzata da Confcommercio Pisa, in accordo col Comune di Pisa e che ha il patrocinio della Società della Salute della Zona Pisana. Il progetto è reso possibile grazie al contributo e all’impegno Conad City di Marina di Pisa, il panificio Cecchetti e il Sindacato Balneari Litorale Pisano SIB Confcommercio, che quotidianamente mettono a disposizione prodotti alimentari (nello specifico 10 chili di pane, 10 chili di pasta, 10 bottiglie di passata di pomodoro, 10 litri di latte, 5 litri di olio, 5 chili di biscotti e merendine) che vengono raccolti e poi recapitati dalla Pubblica Assistenza del Litorale Pisano (PALP) alle famiglie e soggetti in difficoltà socio-economiche residenti a Marina, Tirrenia e Calambrone.
L’iniziativa, che andrà avanti per tutto il mese di aprile, si integra con l’attività della PALP di consegna a domicilio di beni alimentari e farmaci, legata all’emergenza del Coronavirus, realizzata in collaborazione con l’associazione Sguardo di vicinato, e a cui stanno contribuendo la Pescheria Bozza d’Arno, il panificio Pane e Tulipani, la Pasta de’ Miracoli di Massimo Rutinelli, l’Hotel Continental, ma anche i cittadini stessi che si sono organizzati spontaneamente attraverso donazioni nei punti di raccolta creati nei negozi. Le famiglie e i cittadini che vogliano richiedere un aiuto alimentare possono farlo chiamando il numero 347 9331746.

L’iniziativa è stata presentata nel corso di un incontro alla Pubblica assistenza del Litorale a cui erano presenti l’assessore alla Politiche sociali del Comune di Pisa e presidente della Sds Pisana Gianna Gambaccini, l’assessore alle Attività produttive e al Commercio del Comune di Pisa Paolo Pesciatini, il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli, Aldo Cavalli, presidente PALP, il vicepresidente PALP Alessandro Giannessi e il consigliere PALP Massimo Rutinelli, la referente dell’Associazione Sguardo di vicinato del litorale Eleonora Carli, la consigliera del Comune di Pisa Virginia Mancini.

“Si tratta di un’iniziativa importante - afferma il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli - resa possibile grazie alla Conad e al panificio Cecchetti. Adesso si stanno aiutando le famiglie, ma presto ci sarà un problema economico anche per le attività afferenti alle partite Iva. Bisogna cercare soluzioni per dare contributi in modo incisivo a chi non sa come fare la spesa e anche per prevenire situazioni più gravi, così come sta facendo la PALP, insieme al Comune e alla Sds, che ringrazio. Invito tutti coloro che vogliano dare un aiuto a collaborare attraverso donazioni di beni di prima necessità o contributi economici".
“Esprimo soddisfazione per l’efficacia dell’iniziativa - spiega Fabrizio Fontani, presidente del sindacato Italiano Balneari SIB Confcommercio - grazie alla quale siamo riusciti a mettere a disposizione un quantitativo di generi alimentari sufficiente a soddisfare le esigenze di un buon numero di famiglie del litorale”.
“Un grande ringraziamento agli imprenditori, alla rete di volontariato, ai cittadini e alla PALP che riesce a dare un’organizzazione a iniziative di grande solidarietà e sostegno per i cittadini in difficoltà”, ha commentato l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa e presidente Sds pisana Gianna Gambaccini.

“Questa iniziativa dimostra un grande senso di solidarietà - ha aggiunto l’assessore alle Attività produttive e al Commercio del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini - il litorale pisano, come destinazione turistica, costantemente si prende cura dei nostri ospiti e in questa circostanza così difficile e delicata si prende cura delle fasce più deboli, dimostrando l’altissimo valore umano e il senso etico che è a fondamento delle nostre imprese turistiche e commerciali. Una grande rete di altruismo unisce imprenditori e associazioni di volontariato nel dare risposte concrete alla nostra comunità locale e alle sue esigenze”.
“Per la PALP i rapporti e la cura con i cittadini sono una priorità - ha spiegato il presidente Aldo Cavalli - e da tempo stiamo tessendo rapporti con la parte produttiva e il volontariato. Per questo, anche in questa emergenza che ha preso di contropiede tutti, la nostra associazione riesce a dare delle risposte sociali al territorio in difficoltà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento