menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il progetto del Novo Ospedale della Stella Maris

Il progetto del Novo Ospedale della Stella Maris

Stella Maris: un sostegno per Natale per la realizzazione del Novo Ospedale a Cisanello

Un'opera da 25 milioni di euro, ad oggi finanziata interamente dalla Fondazione che cerca il supporto di cittadini, enti e aziende per regalare ai piccoli pazienti una 'casa' più bella e più accogliente

Un impegno costante per migliorare la qualità di vita di tanti bambini meno fortunati che si trovano a dover combattere con gravissime patologie cerebrali. La Fondazione Stella Maris combatte al loro fianco, in prima linea nella riabilitazione di tanti disturbi, per regalare serenità ai piccoli e riaccendere le speranze dei loro genitori.
Un impegno continuo, dicevamo, che potrà svilupparsi nel Novo Ospedale dei bambini che la Fondazione Stella Maris vuole costruire nell’area di Cisanello a Pisa. Uno sforzo immane per l’Istituto, soprattutto in questo periodo di crisi dovuta alla pandemia. Uno sforzo reso ancora più forte dal fatto che l’intero costo (25 milioni di euro) è un investimento ad ora a totale carico della Fondazione. Una sfida per dare sempre di più a tutti i bambini, i ragazzi e le persone che si rivolgono all’Istituto.

Per questo la Fondazione Stella Maris, in occasione di questo Natale così particolare, lancia la campagna solidale per le donazioni a favore del Novo Ospedale, che con varie iniziative proseguirà fino a ospedale realizzato. E lo lancia nella sua 'prima casa' di San Miniato, da dove tutto ebbe inizio oltre sessant’anni fa, presso la sede della Diocesi alla presenza del vescovo di San Miniato Andrea Migliavacca, del sindaco Simone Giglioli e dei vertici della Fondazione Stella Maris: il presidente Giuliano Maffei e il direttore generale Roberto Cutajar. 

“Alla Stella Maris si incontrano storie di vita, storie di speranza, anche storie di fede - dichiara monsignor Andrea Migliavacca - l’annuncio della campagna per il progetto del nuovo ospedale è per regalare a più gente possibile e a chi è nel bisogno nuove storie di vita e nuove storie di speranza. Ci guida una stella, per tutti è luce, per chi crede è il Signore che ci guida e ci chiama”.
“La Fondazione Stella Maris è da sempre vicina alle persone più fragili, con progetti che vanno a sostenere ed aiutare le fasce più deboli della nostra società, la Casa Verde di San Miniato ne è un esempio, ormai una vera eccellenza - spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli - l'iniziativa, e soprattutto la finalità che ha questa campagna, dimostra, ancora una volta, la grande attenzione che la Fondazione ha per i più fragili e la caparbietà con la quale porta avanti questi progetti che hanno, come scopo, donare una vita migliore a chi vive gravi disabilità neuropsichiatriche e alle loro famiglie. Per questo il nostro Comune sposa con grande entusiasmo questa campagna per la realizzazione di un nuovo ospedale, un obiettivo per il quale siamo pronti a collaborare”.
“Ritengo che il Novo Ospedale della Stella Maris sia una opportunità data alle persone affinché possano fare del bene a se stessi - dichiara il presidente Giuliano Maffei - non capita tutti i giorni che si decida di costruire un ospedale come questo, per  bambini, per ragazzi e per le persone con gravissime disabilità neuropsichiatriche e i loro genitori. In queste mura della Diocesi di San Miniato è nata questa bellissima idea che prefigura quel futuro che tutti contribuiamo a realizzare ora”.

La campagna che si è aperta ieri è il primo step di una serie di iniziative che per due anni accompagneranno i momenti più importanti del progetto Novo Ospedale nel suo divenire, con l’obiettivo di coinvolgere le famiglie, i cittadini, le imprese, le fondazioni e gli enti che vorranno dare sostegno, a vario titolo, alla costruzione del Novo Ospedale dei bambini.
E proprio per scambiarsi un piccolo pensiero e nello stesso tempo sostenere la costruzione del nuovo centro pisano, la Fondazione propone per questo Natale le cartoline virtuali di auguri, che chiunque potrà scambiare e condividere via mail, via sms o tramite whatsapp con i propri cari. Anche le aziende possono aderire, scegliendo le cartoline virtuali e lo spot personalizzabile per ricordare il Natale insieme ai propri dipendenti e collaboratori e per fare gli auguri ai clienti, omaggiandoli con un gradito presente.
Un modo dunque per contribuire attivamente alla realizzazione di una bellissima e moderna 'casa' dalle vele bianche, che condurrà i bambini e gli adolescenti con disabilità gravi e gravissime nel viaggio verso il miglioramento della loro qualità di vita. 

Scopri il Novo Ospedale e come sostenerlo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento