Cronaca

Covid, contributi al Terzo settore e ai circoli: pubblicato il bando

La Regione Toscana ha a disposizione fino a 5,8 milioni di euro. Ecco come fare domanda

(foto d'archivio)

E’ stato pubblicato oggi sul Bollettino unico della Regione Toscana l’avviso pubblico per la concessione di contributi a fronte delle conseguenze determinate dall’emergenza Covid. E’ rivolto alle organizzazioni di volontariato, alle associazioni di promozione sociale, con le loro articolazioni territoriali e la rete di circoli affiliati e alle fondazioni del Terzo settore. Sulla base delle risorse ministeriali assegnate alla Toscana, le risorse ammontano a 5,8 milioni di euro, con i soggetti beneficiari che potranno ottenere fino a 15mila euro di contributi per le spese sostenute. Gli aventi diritto hanno venti giorni a partire da oggi per presentare le proprie domande.

“Si tratta - spiega l’assessore regionale Serena Spinelli - di un provvedimento molto atteso che può dare una boccata d’ossigeno ad un settore in difficoltà e alla rete dei nostri circoli, aiutando chi al Covid ha pagato un tributo davvero pesante. E’ il caso dei circoli ricreativi, veri presidi sociali sul territorio e importanti per la coesione sociale delle nostre comunità, che hanno dovuto sospendere la loro attività o addirittura chiudere, e per i quali ci siamo battuti. Ma penso anche alle tante organizzazioni del volontariato e associazioni, che svolgono un ruolo fondamentale nel sistema regionale delle politiche sociali, che in questa fase hanno dovuto moltiplicare i propri impegni, e che hanno avuto ripercussioni negative dal punto di vista economico”.

Come fare domanda per il contributo

Possono presentare richiesta di contributo le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, con sede operativa all’interno del territorio regionale, iscritte nei registri della Regione Toscana. Potranno farlo anche le articolazioni territoriali e i circoli affiliati alle associazioni di promozione sociale che risultino iscritti nel registro. E poi le Fondazioni del Terzo settore, iscritte all’anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale.
Saranno considerati ammissibili i costi che riguardano le attività o le spese di funzionamento, quelli relativi ad acquisti di beni e servizi, alle spese per canoni e utenze, ai rimborsi spese dei volontari, ai compensi del personale che non abbia fruito della cassa integrazione, nonché le spese relative alla gestione del personale.
La presentazione della domanda per ottenere il contributo dovrà avvenire esclusivamente per via telematica collegandosi all’indirizzo: https://www.regione.toscana.it/sociale

La Regione Toscana si riserva la facoltà di ridurre o rimodulare l’entità dei contributi concessi sulla base dell’ammontare delle richieste complessivamente pervenute in relazione alla somma a disposizione.
Tutte le spese ammissibili devono essere finalizzate e riconducibili alle attività indicate nel bando e sostenute nel periodo che va dal 16 ottobre 2020 al 30 aprile 2021, salvo proroghe eventualmente stabilite a livello nazionale.
Per richiesta informazioni, fino a 3 giorni prima della scadenza di presentazione delle domande è possibile scrivere all'indirizzo bandisociale@regione.toscana.it indicando sempre nell'oggetto 'Avviso pubblico ambito sociale 2021 – Nome soggetto proponente'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, contributi al Terzo settore e ai circoli: pubblicato il bando

PisaToday è in caricamento