Sicurezza, controlli nel pisano: rintracciati e arrestati tre ricercati

I Carabinieri hanno notificato le misure agli interessati, due vanno in carcere per oltre 3 anni

Continua l'ordinaria attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri, in questi giorni particolarmente fruttuosa visto l'arresto di tre persone ricercate per vari reati, due delle quali dovranno ora scontare la loro pena, superiore ai 3 anni, in carcere al Don Bosco. 

Un uomo di 44 anni, italiano, è stato arrestato a Vecchiano dalla locale Compagnia, a seguito dell'emissione dell'ordine di esecuzione della Corte di Appello di Firenze per il reato di lesioni personali aggravate, commesso in provincia di Lucca nel 2014. Deve sconterà la pena di 3 anni e 5 mesi.

In manette è poi finito un 45enne di nazionalità marocchina a Castelfranco di Sotto, arrestato dai militari di San Miniato. All'uomo è stata notificato il provvedimento del Tribunale di Pisa, che lo ha condannato per concorso in detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio alla pena di 4 anni di reclusione. Il reato è stato commesso a Pisa nel gennaio 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultimo uomo rintracciato è un 49enne italiano, trovato dai Carabinieri di Pontedera a Navacchio. Il soggetto era già sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Il Tribunale di Pisa ha inasprito la misura, stabilendo gli arresti domiciliari presso l'abitazione. Le accuse sono di interruzione di pubblico servizio, violenza privata, danneggiamento e furto aggravati, commessi a febbraio a Pisa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento