San Giuliano Terme: le farmacie comunali donano 2.500 flaconi di gel disinfettante alle scuole del territorio

L'amministrazione comunale: "Prevenzione prima di tutto. Nessun allarmismo, ma situazione da non sottovalutare"

Le farmacie comunali di San Giuliano Terme distribuiranno gratuitamente oltre 2.500 flaconi di gel disinfettante alle scuole del territorio. Gli studenti dei due istituti comprensivi, Niccolini e Gereschi, avranno modo di mettere in pratica tutte le operazioni di prevenzione in questo momento di allerta sanitaria nel nostro Paese causata dal coronavirus. Non solo, sarà l'occasione per gli studenti di essere informati sull'influenza e sul comportamento dei virus in generale.

"La prevenzione - fa sapere Umberto Mugnaini, presidente del cda di Farma Q3, farmacie comunali di San Giuliano Terme - passa anzitutto dal prestare molta attenzione ai piccoli gesti del quotidiano e alla relativa igiene. Lavarsi spesso le mani e nel modo corretto, utilizzare appunto il gel disinfettante ed evitare di toccarsi bocca, occhi e naso. D'accordo con l'amministrazione comunale, in questa situazione particolare dal punto di vista sanitario che l'Italia sta vivendo, abbiamo deciso di donare alle scuole il gel disinfettante non solo per questioni legate al contingente, ma per avviare insieme un percorso basato sull'educazione sanitaria e sulle buone pratiche da diffondere fin dai primissimi anni di scuola. Ricordo infine che nelle nostre farmacie, grazie anche alla collaborazione della farmacia Le Querciole e del suo laboratorio, riusciamo ad avere una sufficiente scorta di gel disinfettante in vendita a un prezzo calmierato".

"Il sindaco è la massima autorità sanitaria di un comune - afferma il primo cittadino di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio - per questo ritengo che, io per primo, sia sbagliato sottovalutare la situazione che stiamo vivendo, pur trovandoci fuori sia dalla zona rossa che dalla zona gialla. Dall'altro lato, è sbagliato lasciare spazio all'allarmismo inutile e sproporzionato. Regalare il gel disinfettante alle scuole è un gesto meritorio che intendiamo valorizzare come merita, per cui ringrazio le farmacie comunali, in particolare il presidente Umberto Mugnaini. Ma sarebbe un errore, uno spot promozionale, fermarci qui. L'idea che condividiamo con le nostre farmacie si basa sulla diffusione delle buone pratiche di igiene di base a partire dalle scuole. Questi comportamenti virtuosi avranno una ricaduta positiva sulle persone che i bambini e i ragazzi delle scuole incroceranno durante tutta la giornata. I flaconi con il gel disinfettante sono pronti fin da subito e verranno distribuiti nei prossimi giorni. Ne approfitto per ricordare che come Comune - conclude il sindaco - continueremo a monitorare continuamente la situazione coronavirus, restando in costante contatto con le autorità competenti, locali, regionali e nazionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Coronavirus in Toscana: 1.526 nuovi casi e 11 decessi

  • Coronavirus in Toscana, quasi 2mila nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento