Cronaca

Coronavirus, l'epidemiologo pisano Lopalco: "Il SarsCoV2 è un perfetto sconosciuto per il nostro sistema immune"

Pier Luigi Lopalco interviene sulla diffusione del virus: "Il servizio sanitario nazionale deve prepararsi a ricevere l'impatto di un'onda anomala"

"Basta paragonare influenza e Covid-19. Una sciocchezza infinita! I virus influenzali li incontriamo ogni anno, siamo abituati alla loro presenza. Il coronavirus SarsCoV2 è un perfetto sconosciuto per il nostro sistema immune". A mettere in guardia è l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, professore ordinario di Igiene dell'Università di Pisa, che su Twitter ribadisce: "Il servizio sanitario nazionale deve prepararsi a ricevere l'impatto di un'onda anomala".

Lopalco entra così nella questione su cui si stanno fronteggiando vari esperti del nostro Paese sulla portata e pericolosità del coronavirus. Nel fine settimana era stata Maria Rita Gismondo, responsabile della Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'ospedale Sacco di Milano, centro di riferimento nazionale per le malattie infettive insieme all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, ad intervenire sottolineando come "si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale".
Non dello stesso parere invece il virologo Roberto Burioni: "Niente panico, ma niente bugie. Attenzione a chi, superficialmente, dà informazioni completamente sbagliate. Qualcuno, da tempo, ripete una scemenza di dimensioni gigantesche: la malattia causata dal coronavirus sarebbe poco più di un'influenza. Ebbene, questo purtroppo non è vero".

Gismondo vs Burioni: gli interventi dei due esperti
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'epidemiologo pisano Lopalco: "Il SarsCoV2 è un perfetto sconosciuto per il nostro sistema immune"

PisaToday è in caricamento