Covid e trasporto scolastico: "Nessuna nuova misura, monitoriamo la situazione"

Incontro in videoconferenza fra la Provincia, i dirigenti scolastici delle superiori e Ctt Nord per valutare l'applicazione del Dpcm del 18 ottobre

Si è svolta oggi, martedì 20 ottobre, in teleconferenza, una riunione tra la Provincia di Pisa e tutti i Dirigenti Scolastici degli istituti superiori per fare il punto della situazione su trasporto pubblico locale e ingresso a scuola.

"Alla luce del nuovo Dpcm di domenica 18 ottobre abbiamo ritenuto opportuno come ente provinciale convocare una riunione con tutti i Dirigenti Scolastici degli istituti superiori e con l'azienda gestore dei trasporti Ctt Nord per valutare, con un confronto diretto, la situazione inerente il trasporto pubblico studentesco e gli orari di ingresso a scuola dei ragazzi, per capire se siano necessari gli accorgimenti previsti dal nuovo decreto governativo anche per le nostre scuole locali", ha spiegato il presidente Massimiliano Angori. "Intanto è necessario sottolineare che nessuna scuola pisana e del territorio provinciale ha necessità di introdurre modifiche per quanto concerne gli orari di ingresso degli studenti che sono già scaglionati, compresi anche quelli degli istituti del Villaggio Scolastico di Pontedera. Il metodo dunque fin qui organizzato e collaudato in questo mese non necessita di particolari accorgimenti".

Nonostante questo "è intenzione della Provincia di Pisa continuare a monitorare la situazione con un serrato confronto tra istituti scolastici e rispettivi dirigenti e l'azienda Ctt, che ci consenta di apportare tempestivamente i necessari correttivi qualora divenga necessario. Mi preme infine sottolineare che per i mezzi del Ctt la capienza rimane al momento fissata all'80%. Anche per questo motivo in assenza di eventuali nuove norme il monitoraggio da parte delle istituzioni insieme alla responsabilità dei ragazzi, come il costante utilizzo di mascherine in attesa dei mezzi e a bordo di essi, sono azioni fondamentali per prevenire per quanto  possibile la diffusione dei contagi", ha concluso Angori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento