Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Porta a Mare / Via di Viaccia

Porta a Mare, ruderi in via di Viaccia: "Crolli continui, persone in pericolo"

Nei giorni scorsi una parte dell'ex fornace Donati è crollata. Bronzini Fi-Pdl: "A rischio l'incolumità anche di diversi bambini"

"Quei ruderi stanno per crollare, e all'interno ci sono degli insediamenti abusivi con anche la presenza di alcuni bambini. E' una situazione molto pericolosa". E' la denuncia lanciata dalla consigliera di Fi-Pdl, Mirella Bronzini, sulla condizione che riguarda via di Viaccia, nel quartiere di Porta a Mare, con un question time presentato ieri, giovedì 16 febbraio, in Consiglio Comunale. La zona è da tempo al centro delle cronache cittadine per i continui interventi delle forze dell'ordine per sgomberare accampamenti e alloggi abusivi. Lungo la via che

costeggia il canale dei Navicelli, davanti alla ex Piaggio, si trova infatti la ex fornace Donati, ormai chiusa, abbandonata e degradata.

"All'interno di questo rudere - ha detto la Bronzini - in una condizione di degrado assoluto, vive un certo numero di persone, presumibilmente di etnia rom, compresi diversi bambini piccoli. Qualche tempo fa l'area era stata transennata, ma da un pò non ci sono più nemmeno queste protezioni ed è piuttosto facile entrare dentro queste rovine. Nei giorni scorsi una parte di questo manufatto è crollata, e non si tratta del primo episodio del genere. La situazione è dunque piuttosto grave perchè è a rischio l'incolumità di diverse persone".

La consigliera di Fi-Pdl ha quindi chiesto all'amministrazione "quali sono le azioni che intende mettere in atto urgentemente per il pericolo che tale situazione potrebbe costituire". "Siamo a conoscenza della situazione - ha risposto l'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Serfogli - e siamo già intervenuti più volte, l'ultima l'8 febbraio scorso, per allontanare le presenze abusive, sia nell'area dell'ex fornace, di proprietà privata, che nelle aree limitrofe, di proprietà pubblica. Gli interventi che hanno riguardato le aree pubbliche hanno avuto successo. Per quanto riguarda l'area privata, questi spazi, dopo gli sgomberi, sono invece stati nuovamente occupati. Per questo abbiamo emesso anche due ordinanze che ordinano alla proprietà di mettere in sicurezza l'area ed evitare che entrino persone. Nonostante le continua sollecitazione questi interventi però non sono mai stati fatti".

L'amministrazione a dicembre 2016 ha quindi segnalato la situazione alla Procura della Repubblica. "Rimaniamo in attesa dei provvedimenti che verranno adottati - ha concluso Serfogli - faccio anche presente che l'area è oggetto di un piano di recupero di edilizia privata che a breve dovrebbe avere una soluzione. Speriamo che la situzione si possa risolvere nei tempi più brevi possibili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta a Mare, ruderi in via di Viaccia: "Crolli continui, persone in pericolo"

PisaToday è in caricamento