rotate-mobile
Cronaca

Cup 2.0: dal 28 maggio registrate oltre 120mila operazioni

Il nuovo sistema di prenotazione che copre l'intera Asl Toscana nord ovest è attivo dallo scorso 13 maggio: primo bilancio positivo

Con l'avvio dello scorso 13 maggio nella zona della ex Asl 5 e dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, il nuovo sistema di prenotazione delle prestazioni specialistiche ambulatoriali CUP 2.0 è ora disponibile per tutta la Asl Toscana Nord Ovest, AOUP compresa. A completamento dell’intera Area Vasta, entro fine anno, si aggiungerà anche la Fondazione Monasterio.

La competenza, l’impegno e lo spirito di collaborazione del team degli informatici dell’Estar, dell’Asl Toscana nord ovest e della Aoup, hanno consentito di completare l'avvio del Cup 2.0, riducendo al minimo le ricadute sia per gli operatori che per l'utenza. I dati di monitoraggio al 28 maggio evidenziano la buona risposta del sistema, con 128.221 operazioni registrate dagli operatori. Il 91% delle prenotazioni hanno interessato strutture afferenti all'Area Pisana mentre il restante 9% è stato distribuito presso le altre aziende Toscane raggiunte da CUP2.0, con una prevalenza sulla confinante area livornese. Questo ultimo dato è particolarmente importante, poiché fa emergere come la messa a sistema degli strumenti permetta di ampliare l’offerta delle opzioni proposte ai cittadini, annullando concretamente i limiti territoriali per la prenotazione. Ciò comporta di fatto una riduzione dei tempi di attesa e la realizzazione vera e propria del principio di libera scelta.

Interessante anche il riscontro proveniente dall'utilizzo del portale web da parte dei cittadini, dove si sono registrate 194 disdette, 46 spostamenti e ben 1.740 prenotazioni per un totale di 1.980 movimenti, numeri che sono in aumento con il passare del tempo e per i quali si prevede un trend di crescita dovuto alla sempre maggiore dimestichezza che l'utenza prenderà con il nuovo sistema, pensato proprio come servizio on line, alla portata di tutti. Il team di progetto Estar ha lavorato per mesi, in collaborazione con il gruppo di governo della macro area, per configurare gli ambienti a livello tecnologico e impostare nel nuovo sistema le numerose e complesse agende di prenotazione, affrontando anche gli inevitabili imprevisti che purtroppo contraddistinguono attività di questa portata. Il fine è stato quello di rendere facile e direttamente accessibile anche per il cittadino l'utilizzo di un servizio molto articolato e delicato (tanto che fino ad ora era stato affidato alla gestione esclusiva di personale appositamente formato).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cup 2.0: dal 28 maggio registrate oltre 120mila operazioni

PisaToday è in caricamento