Degrado al giardino in via delle Torri a Pisanova: "Servono manutenzioni e forze dell'ordine"

Per la campagna 'E' anche tuo' Noi Adesso Pisa denuncia insieme ai residenti lo stato di degrado dello spazio pubblico, non curato, luogo di spaccio e consumo di droga. Mancano la pulizia e l'ordinaria manutenzione in tutta la zona

E' terra di nessuno il giardino di via delle Torri a Pisanova. Prosegue da qua la campagna del gruppo consiliare di Noi Adesso Pisa 'E' anche tuo' per segnalare i luoghi bisognosi di recupero della città. In questo caso i rappresentanti territoriali della forza politica, come Serena Luperini responsabile del circolo di quartiere, insieme ai residenti, hanno illustrato quelle che sono le criticità di quest'area partendo dallo spazio verde.

"Potrebbe essere un bello spazio aggregativo ma è lasciato al degrado - spiega Serena - allo spaccio ed al consumo di droga. Qua dietro c'è il Sert, che aiuta i tossicodipendenti, ma poi in giro si trovano siringhe e quant'altro serve per farsi. Nei mesi più caldi c'è bivacco e schiamazzi, ma anche adesso gli accessi laterali, più riparati, sono usati come ricovero per la notte. I pozzi per innaffiare non sono mai stati sistemati. Non ci sono giochi per bambini, panchine ed arredi sono sistemati male, senza pulizia". "Quello di vedere aree fatte e poi abbandonate - afferma il coordinatore Nap Leonardo Sbrana - è un problema frequente, ce ne sono a decine. Cerchiamo con le nostre iniziative di smuovere chi di dovere".

A testimoniare l'abbandono è in particolare un residente, Natale Simili, che ricorda come "da quando hanno fatto il giardino 4-5 anni fa la situazione non è mai cambiata, non c'è mai nessuno a pulire. Lo spazio non è vissuto da anziani o bambini, qua si trova gente che dorme, spaccia o si droga. Servirebbero la forze dell'ordine per evitare la presenza di questi soggetti. Le piante e l'erba hanno bisogno di potature, c'è sporco ammassato nei fossetti. Si trova di tutto e qua dietro stanno anche una scuola elementare ed una materna".

Attraversato un accesso laterale si trovano le case popolari di via Puglia. Da pochi giorni è montato un cantiere per la manutenzione delle abitazioni, con intorno delle auto che sembrano abbandonate: "Sono mezzi col fermo amministrativo che i vigili mettono qua - spiega Natale - tanto è uno spazio del Comune si dice. Poi questi sono i rattoppi che mette l'Apes, in condizioni di sicurezza che mi chiedo se siano corrette". Manca una grondaia: "E' stata rubata e abbiamo messo uno scolo per evitare che rovinasse il muro. Ma comunque casca a pezzi tutto, sono 40 anni che non c'è un intervento organico".

Fra i rappresentanti intervenuti di Noi Adesso Pisa Diego Petrucci, Alessandra Orlanza ed Eva Kurylowicz c'è la consigliera per il Ctp 5 Cristina Davini: "Il problema attuale è che non si riesce a socializzare, ci sono tanti spazi trascurati o abbandonati. C'è il parco in zona via Bargagna, il campo di via Montello, con anche qui i giochi per bambini distrutti, le casette abbandonate in via di Simone. Ci arrivano tante segnalazioni di marciapiedi e case abbandonate. Senza manutenzione ordinaria tutti i lavori sono inutili e queste aree non vengono usate da mamme, bambini e anziani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

  • Addio a Merlino, l'alano pisano star dei social

  • Coronavirus in Toscana: sono 436 i nuovi casi positivi

Torna su
PisaToday è in caricamento