Cronaca

Locali Avr nel degrado: "Sporcizia e topi: un vero e proprio tugurio"

E' l'Unione Sindacale di Base a denunciare la situazione presente nei locali di Ospedaletto e Navacchio chiedendo un intervento delle amministrazioni comunali interessate dal servizio

(foto d'archivio)

Locali del tutto inadeguati per accogliere in sicurezza i lavoratori di Avr, l'azienda che si occupa dell'igiene urbana a Pisa e provincia. La denuncia arriva da Stefano Teotino dell'Unione Sindacale di Base.

"L’11 maggio si è svolta un'assemblea dei lavoratori Avr, entrando nel cantiere di Ospedaletto siamo stati testimoni di una situazione di vero e proprio degrado - sottolinea Teotino - spogliatoi e bagni sporchissimi, dotati di strutture visibilmente prive di manutenzione, un vero e proprio tugurio, con evidenti problemi di sicurezza in quanto i locali sono insufficienti ad accogliere il numero di lavoratori dipendenti che operano nel settore dell’igiene urbana per Pisa e provincia".

"Nel locale, adiacente agli spogliatoi, adibito ai distributori di cibi e bevande e dove si è svolta l’assemblea, durante l’incontro, un topo è passato senza nessun timore tra i presenti ed è entrato negli spogliatoi dove, viste le condizioni in cui versano, ha trovato il suo habitat naturale - prosegue il racconto Teotino - il bello è che i lavoratori del cantiere di Navacchio ci informano che la situazione da loro è anche peggiore, perché, oltre che antigienici, i locali della sede di Navacchio sono addirittura ancora incompleti. Il piazzale della sede di Ospedaletto che dovrebbe essere il parcheggio degli automezzi aziendali è impropriamente usato come piazzola di stoccaggio di rifiuti ingombranti ma si vedono anche camion accesi da cui vengono scaricati rifiuti indifferenziati".

Da Usb si chiedono "come l’Asl, che in passato ha fatto sopralluoghi, non abbia denunciato e impedito che proseguisse un tale stato di degrado" e annunciano l'intenzione di presentare un esposto alla stessa Asl e alla Procura della Repubblica, "affinché facciano la propria parte nell’obbligare Avr ad adempiere ai propri doveri di datore di lavoro e ad accertare le eventuali responsabilità di chi ha permesso tutto questo".

"La tutela dei diritti dei lavoratori Avr appare quindi molto scarsa, un’azienda che sta andando avanti senza una vera organizzazione, che tira a campare e che fa del profitto il suo obbiettivo primario, in barba alla qualità del servizio, tutto basato sulla disponibilità dei lavoratori Avr - prosegue Teotino di Usb - un’azienda che rilascia buste paga a volte incomprensibili, che emana contestazioni disciplinari e sanzioni eccessive, fino all’impropria applicazione del contratto multiservizi nel cantiere di Navacchio e ad una minoranza di lavoratori del cantiere di Ospedaletto, per i quali non è stata rispettata la normativa vigente, coloro per i quali, una volta contattati ed informati, se interessati, la nostra organizzazione promuoverà una causa di lavoro, al fine di ripristinare giustizia e legalità. Chiediamo alle amministrazioni comunali interessate dai servizi di Avr di intervenire e sollecitare una corretta gestione del servizio affidatogli rispettando lavoratori e utenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali Avr nel degrado: "Sporcizia e topi: un vero e proprio tugurio"

PisaToday è in caricamento