Cronaca

Donazione organi: consenso durante rilascio o rinnovo della carta d'identità

E' il progetto 'Una scelta in Comune' a cui hanno aderito i 9 comuni della Società della Salute pisana. Si compilerà un modulo che avrà valore legale

Al momento del rilascio della carta d'identità o per il suo rinnovo sarà possibile fra alcune settimane compilare un modulo per dare il proprio consenso alla donazione di organi. E' quanto previsto nel progetto 'Una scelta in Comune', trasmesso dalle amministrazioni della Sds pisana aderenti al Ministero della Sanità.

Per i cittadini maggiorenni dei 9 comuni (Pisa, Calci, Cascina, Fauglia, Crespina Lorenzana, Orciano Pisano, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano) ci sarà quindi la possibilità di indicare all'anagrafe, tramite apposita documentazione, la volontà di donare i propri organi e tessuti.

Il progetto è sostenuto e promosso dalla Regione Toscana in sinergia con Anci-Federsanità, AIDO e Centro Nazionale Trapianti. Si tratta a tutti gli effetti di un atto che ha valore legale: i dati raccolti dal cittadino interessato saranno immediatamente inseriti nel Sistema Informativo Trapianti, il database del Ministero della Salute che raccoglie tutte le espressioni di volontà sulla donazione di organi.

I Comuni della Società della Salute si stanno in queste settimane attrezzando per rendere il progetto operativo. In particolare stanno predisponendo o testando il software per l'interconnessione e la trasmissione dei dati dal sistema anagrafico al Sistema Informativo Trapianti. Seguiranno incontri di formazione con gli operatori dei Comuni, oltre alla preparazione di materiale informativo da diffondere negli uffici anagrafe. In particolare i Comuni di Pisa e di Cascina stanno per concludere la fase dei test, mentre il Comune di Vecchiano ha già approvato una delibera di indirizzo su questo tema.

La proposta di aderire a questo progetto è stata inizialmente avanzata dall'amministrazione di Vicopisano e poi fatta propria da tutti i Comuni della SdS: "La possibilità di esprimere la propria volontà nel momento in cui si fa o si rinnova la carta d'identità è una scelta di grande civiltà – spiega l'assessore alle politiche sociali di Vicopisano, Valentina Bertini – una dichiarazione rilasciata in piena consapevolezza e coscienza, che ci identifica immediatamente come persone consapevoli che un dono come questo può salvare vite che altrimenti rischiano di consumarsi in una vana e dolorosa attesa".

"Con questa iniziativa – spiega la presidente Sandra Capuzzi – si intende non solo semplificare la modalità con cui si può esprimere la volontà di diventare donatori, ma anche contribuire a informare tanti cittadini del valore di questa scelta". "Il progetto conclude il direttore di Sds, Giuseppe Cecchi – ha il fine di incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori, per questo daremo sostegno ai Comuni del consorzio nel percorso di attuazione di questo progetto, affinché possano essere efficaci promotori di una campagna di sensibilizzazione sul valore e sull'importanza delle donazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione organi: consenso durante rilascio o rinnovo della carta d'identità

PisaToday è in caricamento