Cronaca

Coronavirus: continuano le donazioni di mascherine all'ospedale Lotti

Si è chiuso il reparto Covid di Pontedera, ma le precauzioni sono ancora necessarie

Nuove donazioni all'ospedale di Pontedera. Anche se il 'Lotti' dalla fine di maggio non ha più malati di Covid-19 tra i suoi ricoverati, la solidarietà nei confronti del personale sanitario non si ferma, perché l'emergenza non è ancora passata e perché l'attività del reparto Covid pontederese è solo sospesa, pronta a riattivarsi nella malaugurata ipotesi che si presenti una seconda ondata di contagi.

Fanno quindi piacere le nuove donazioni arrivate in questi giorni: la Pro Loco di Vecchiano, tramite il presidente Baldini e la vicepresidente Maffei, ha donato 500 mascherine lavabili prodotte dalle signore del corso di cucito; la signora Romano del Lions Club di Pontedera ha donato mascherine FFP2; l'eurodeputato Susanna Ceccardi ha donato, a titolo personale, 100 mascherine FFP2 e FFP3, alla struttura di Neurofisiopatologia; la ditta Alfa Sigma ha donato al reparto di endoscopia 250 mascherine chirurgiche e 240 FFP2 e al reparto di ortopedia altre 250 mascherine chirurgiche e 240 FFP2.

Inoltre, a seguito della messa a disposizione di un quantitativo di dispositivi di protezione individuale da parte del Ministero della Salute, l'Ordine delle professioni infermieristiche della circoscrizione di Pisa ha fatto pervenire alla direzione sanitaria degli ospedali di Pontedera e Volterra 1.100 mascherine da destinare alla protezione e alla sicurezza personale degli infermieri impegnati ogni giorno nella cura della salute pubblica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: continuano le donazioni di mascherine all'ospedale Lotti

PisaToday è in caricamento